Politica

Decentramento, Moncada: “Siamo abbandonati al nostro destino”

“Sono molto deluso per le risposte fornite dall’assessore Catania in merito alla mancata attuazione del decentramento. Risposte evasive quelle dell’assessore che ha spostato l’attenzione su altri fattori che nulla hanno a che fare con i reali problemi vissuti dalle circoscrizioni”.

Questo il commento a caldo del presidente della IV Circoscrizione, , a seguito del consiglio straordinario tenutosi stamattina presso l’aula consiliare. Interventi dei consiglieri Tuzzolino, Di Vincenti, Abbonato, Potenza e Mancuso hanno lamentato il mantenimento degli impegni presi dall’amministrazione comunale rispetto al riordino degli uffici, alla manutenzione dell’edificio e al reperimento delle risorse finanziarie collegate alla piena applicazione della legge che affida i poteri alle circoscrizioni.

L’assessore al Decentramento ha incentrato il suo intervento criticando il progetto di riforma della pubblica amministrazione del governo nazionale, la legge di riordino degli enti locali in discussione alla Regione Siciliana che, a suo dire, “sminuisce il ruolo delle circoscrizioni non trasformandole in municipalità come sarebbe opportuno fare” e, infine, la “mancata approvazione da parte del consiglio comunale delle delibere di attuazione del decentramento proposte dalla giunta”.

Parole forti quelle del presidente Moncada a fine lavori d’aula. “Mi sarei aspettato, conoscendo l’assessore Catania, delle risposte concrete e puntuali in merito alle tematiche poste dal consiglio ma così non è stato. Due anni di promesse e belle parole, ma nei fatti le circoscrizioni sono abbandonate al loro destino. Il processo di decentramento dopo l’entusiasmo iniziale si è arenato, siamo in una fase di stallo. L’amministrazione deve garantire servizi efficienti ai cittadini, basta parlare di aria fritta”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button