Economia & LavoroPrimo Piano

Dalla politica con Figuccia, Gelarda, Anello e Caputo al sindacato con Fiorino e Fasola solidarietà ai lavoratori della Rinascente di Palermo

 

Primo giorno di sciopero per i circa 300 dipendenti della Rinascente di Palermo, l’ultimo gigante commerciale di via Roma che rischia ora di chiudere. Presente il parlamentare dell’Udc Vincenzo Figuccia che  ha detto: “Faccio un appello all’amministrazione comunale, al Sindaco e alla sua giunta, individuati quale arbitro nella diatriba tra i vertici Rinascente e la proprietà, ad esercitare il proprio ruolo evitando che un nuovo ed ennesimo relitto soggiaccia in una via sempre più cimiteriale. L’immobile infatti, senza la licenza posseduta da Rinascente si svuoterebbe di significato, lasciando nel degrado urbano questa parte significativa della città. Si individui un canone congruo agli attuali indici di mercato, evitando ogni forma di speculazione. Non possiamo più attendere – conclude – e più di noi questi padri e madri di famiglia che adesso vogliono solo certezze”

“Oggi siamo stati in via Roma a dare solidarietà ai dipendenti della Rinascente che rischiano il posto di lavoro, in una città povera che rischia di diventarlo ancora di più dichiarano Igor Gelarda capogruppo della Lega a Palazzo delle aquile e Alessandro Anello commissario provinciale. “Una Rinascente che in un momento difficile come questo è stato e deve continuare ad essere il volano per la via Roma. Abbiamo letto che il sindaco Orlando ha scritto ai ministri dello

Sviluppo economico e del lavoro perché intervengano con un tavolo di crisi nazionale . Ma la domanda che i palermitani pongono al sindaco Orlando è: cosa ha fatto l’amministrazione comunale per cercare di salvare via Roma, di salvare tutta la via Roma?”

Interviene anche Ugl terziario con il suo Segretario Regionale  Letizia Fiorino ipotizzando, “perché non chiedere uno sconto sull’affitto  abbiamo un precedente deciso per legge.

Con un’ordinanza il Tribunale civile ha dato, infatti, ragione a un ristoratore romano che, non riuscendo a trovare un accordo in questo difficile momento con la società proprietaria delle mura del suo locale, si è rivolto ai giudici i quali hanno deciso  un decremento temporaneo del 40%  del canone di affitto”.

“Il centro storico rischia di  trasformarsi in un deserto – conclude  Franco Fasola Segretario responsabile Ugl di Palermo – via Roma oramai è un deserto, la presenza della Rinascente è indispensabile per tenere viva un’arteria così importante per il capoluogo regionale”.

Il deputato regionale di Forza Italia all’Ars e componente della Commissione attività produttive, on. Mario Caputo, ha chiesto per mercoledì prossimo la convocazione della Commissione di cui è componente, per affrontare la questione legata al pericolo chiusura di realtà commerciali a Palermo quali Auchan, Coop e Rinascente. La convocazione prevede l’audizione dell’Assessore Regionale delle Attività Produttive, on. Girolamo Turano, degli Amministratori delle società interessate e dei sindacati.

Tags
Moltra altro

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: