Politica

D’Alia: “Su Metromare Stretto di Messina intervenga Ministro”

“Sul servizio ‘Metromare dello Stretto’ di Messina credo sia necessario un suo intervento diretto e autorevole per definire una situazione dai gravi risvolti economici e sociali”. Lo ha chiesto il presidente dell’Udc e deputato nazionale Gianpiero D’Alia, rivolgendosi direttamente al ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Maurizio Lupi, durante il ‘question time’ di oggi alla Camera.

“Il servizio di collegamento tra Messina, Villa San Giovanni e Reggio Calabria – ha aggiunto D’Alia – non può essere soppresso e deve essere garantito anche nei fine settimana”.

Secondo l’esponente centrista “è quindi necessario fare una ricognizione di tutte le risorse pubbliche, dirette e indirette, destinate al trasporto nell’area integrata così da ottimizzarle; capire poi se è possibile reperire risorse anche dalla messa in liquidazione della società ‘Stretto di Messina’ e che le società private, ma anche Ferrovie dello Stato, evitino di fare cartello che alla fine determina situazioni capestro allo Stato e viene caricato sui cittadini e gli utenti fruitori dei servizi di trasporto tra le due sponde”.

“L’interruzione del servizio nei fine settimana arreca inoltre un grave danno all’immagine e all’economia di Sicilia e Calabria, due territori che vivono prevalentemente di turismo,data anche l’importanza del servizio ‘Metromare’ per il collegamento con l’aeroporto Tito Minniti”, conclude l’ex ministro della Pa.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button