PoliticaPrimo Piano

Crocetta impugna la legge Finanziaria dello Stato

Rosario-CrocettaNel corso dell’esame della legge di stabilità, Crocetta ha deciso di impugnarne alcuni commi in quanto violerebbero lo Statuto e la Costituzione. Adesso, dall’altra parte, sta a Palazzo Chigi decidere se impugnare la legge Finanziaria della Regione.

Tra i commi impugnati vi è il 61 dell’articolo 1 che prevedendo una riduzione dell’aliquota Ires dal 27,5 al 24 per cento viola gli articoli 36 e 37 dello Statuto secondo cui tale tributo spetta proprio alla Regione. La violazione deriverebbe dal fatto che la norma nazionale non esclude la Sicilia. E’ stato poi impugnato il comma 586 dello stesso articolo dal momento che prevede per le Regioni l’obbligo di anticipare gli indennizzi dovuti ai cittadini danneggiati da emotrasfusioni. Questo infatti violerebbe lo Statuto e le norme di attuazione in materia finanziaria andando ad incidere sulle finanze della Regione che si ritroverebbe a dover affrontare enormi spese.

Secondo Crocetta, inoltre, la legge Finanziaria dello Stato violerebbe “i principi di certezza delle entrate, di affidamento e di corrispondenza tra risorse e funzioni pubbliche” in riferimento a quegli articoli relativi al contributo della Regione Siciliana alla Finanza pubblica. E’ infatti previsto che ogni Regione ed ente versi allo Stato una quota, destinata ad aumentare nel corso del tempo, e che comporterebbe per la Sicilia un contributo ulteriore di ben 273 milioni, oltre ai circa 1,4 miliardi che la Regione versa già allo Stato.

Appare invece più difficile comprendere il perché della scelta di impugnare il comma con il quale si decide di destinare 900 milioni alla Sicilia. Secondo Crocetta, infatti, vi sarebbe una violazione nella parte in cui la norma non prevede che l’adeguamento delle norme di attuazione dello Statuto debba rispettare l’articolo 43 dello Statuto. La parola passa adesso a Roma che potrebbe decidere di impugnare quell’articolo della legge Finanziaria della Regione che prevede il trasferimento di 500 milioni dallo Stato alla Sicilia.

Tags
Moltra altro

Panasci

Giornalista editore e musicista. Da 20 anni anche produttore

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: