Politica

Crocetta ai giovani: “Statemi accanto”

Rosario Crocetta (foto internet)

Ieri è stata un’altra giornata di proteste per gli studenti e la politica siciliana pare stia iniziando a prestare attenzione allo stato di crisi della scuola e alle richieste che i giovani avanzano.

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, in una sua nota dichiara: “L’attacco alla scuola pubblica e, più in generale, al sistema pubblico dei servizi ai cittadini, è un fatto che non può essere giustificato come risposta a nessuna crisi. Anzi è proprio l’investimento sull’istruzione e sulla formazione che può permettere di guardare oltre la crisi, gettare le basi per una crescita ed uno sviluppo reale”.

“Per questo – continua il sindaco – sono vicino e sono pronto al dialogo con tutti gli studenti che in diverse forme, anche spesso creative ed allegre, stanno manifestando il proprio disagio e la loro protesta. E’ ovvio che non sono vicino né sono disponibile al dialogo con quella piccola minoranza che ha compiuto atti violenti nei giorni scorsi, per altro andando contro gli interessi e mettendo a rischio la credibilità dell’intero movimento”.

Anche il Presidente della Regione Rosario Crocetta dopo la conferenza stampa di ieri, che ha presentato tra i nuovi assessori la giovane studentessa Nelli Scilabra,  ha rivolto proprio agli studenti una lettera della quale potete leggere di seguito il testo integrale.

Ai ragazzi e alle ragazze di Sicilia,
Nel giorno della cerimonia di insediamento avete organizzato un corteo che ha sfilato per le vie di Palermo. Io Vi ringrazio per essere scesi in piazza per rivendicare il vostro diritto allo studio, fortemente negato in questa fase storica. Purtroppo qualcuno ha voluto trasformare il corteo in altro. Voglio che sappiate che è una Sicilia diversa è possibile.

I principi ispiratori della mia attività e le mie personali esperienze mi inducono a rassicurarVi sulle grandi energie che attiverò al fine di dare risalto alle ricchezza delle Vostre esperienze, del Vostro studio, della Vostra inestimabile creatività. Rivolgo anche il mio pensiero a tutti quei giovani che oggi, fuori dalla Sicilia e in tutto il mondo, svolgono con competenza e impegno attività apprezzate nel pubblico e nel privato. Vi considero tutti ambasciatori del “Mind in Sicily”, ovvero di quelle capacità che la nostra isola da sempre genera, con un mix inimitabile di passione e intelligenza.

Questa terra, da secoli, è ricca di uomini e donne straordinari, che hanno lasciato un segno indelebile nelle arti, nelle scienze e nella società civile. Affido a voi il compito di mantenere un forte legame con questi esempi di luminosa sicilianità, costruendo un ponte ideale e concreto tra il grandioso passato e il radioso futuro che la nostra Isola merita.

Anch’io credo, come Luigi Sturzo, che sia compito della politica “conservare e riformare”…..e di riforme ne abbiamo già avviate, per migliorare concretamente la nostra isola, di cui Voi siete parte integrante. Sogno una Sicilia giovane, isola delle idee e delle conoscenze, aperta alla culture e alle innovazioni. Voi, giovani Siciliani, siatemi accanto, con il vostro e entusiasmo e la vostra tenacia possiamo realizzare il cambiamento che vogliamo.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button