PoliticaPrimo Piano

Cos’hanno fatto all’Ars? Panepinto, Torregrossa, Rinaldi e Vinciullo

Palazzo dei Normanni
Palazzo dei Normanni sede dell’Ars

Nel momento in cui entra nel vivo la campagna elettorale per le regionali in programma a fine ottobre, ci avviamo ormai alla conclusione con il penultimo appuntamento della nostra rassegna dell’attività legislativa dei 90 deputati siciliani dell’Ars, al termine della quindicesima legislatura.

Iniziamo occupandoci di Giovanni Panepinto, riconfermato a maggio come sindaco di Bivona, eletto nel collegio di Agrigento con 8.606 voti conseguiti nelle liste del Pd. Vice presidente del comitato per la qualità della legislazione e componente della commissione al Bilancio, nel corso del suo mandato (il secondo all’Ars) Panepinto ha presentato sei disegni di legge come primo firmatario, fra cui un ddl sulla riduzione dei costi del carburante per gli autotrasportatori in Sicilia, rimasto però impantanato in commissione, e 69 come cofirmatario, 10 dei quali sono poi divenuti altrettante leggi regionali. Si è molto battuto per una legge sulla ripubblicizzazione dell’acqua, ed è stato fra i più convinti del sostegno dato dal suo partito al Governo Lombardo, grande ammiratore dell’operato dell’assessore alla Sanità, Massimo Russo, mentre sul fronte interno è vicino alle posizioni di Cracolici in contrapposizione con quella del segretario regionale Lupo. Sicura la sua ricandidatura.

Nisseno di San Cataldo, comune di cui è stato in passato sindaco, Raimondo Torregrossa è stato eletto nelle liste del Pdl con 12.868 preferenze ottenute nel collegio di Caltanissetta. Segretario della commissione d’inchiesta sulla Formazione professionale e membro della commissione agli Affari istituzionali, Torregrossa ha presentato quattro disegni di legge come primo firmatario e 36 come cofirmatario, di cui però solo tre sono stati poi effettivamente convertiti in altrettante leggi regionali. Coordinatore provinciale del Pdl, ha attaccato più volte e duramente Lombardo soprattutto riguardo gli interventi promossi dalla Giunta nel settore della sanità e sul mancato riassetto di quello dei rifiuti. Ha promosso inoltre un ddl per permettere agli elettori con disabilità gravi di poter votare da casa. Partita la campagna per la sua rielezione.

Deputato del Pd al secondo mandato, Franco Rinaldi è stato eletto nel collegio di Messina con 18.613 preferenze, risultando il più votato del suo partito. Componente della commissione alla Cultura, Formazione e Lavoro, ha presentato 24 disegni di legge come primo firmatario e 71 come cofirmatario, sette dei quali hanno concluso il loro percorso legislativo divenendo leggi.  È stato autore del testo di legge sulla stabilizzazione dei precari e in tempi più recenti ha proposto l’urgenza di dichiarare lo stato di calamità naturale per le Eolie colpite dall’alluvione dei giorni scorsi. Ha inoltre avuto uno scontro con l’ex assessore Centorrino per destinare più fondi al settore. Nonostante sia stato fatto il suo nome come possibile candidato  alla poltrona di sindaco di Messina, è partita la campagna per la sua rielezione.

Vice presidente della commissione agli Affari istituzionali, segretario della commissione ai Servizi sociali e sanitari e membro di quella sulla verifica dei poteri, il deputato del Pdl Enzo Vinciullo, è stato eletto nel collegio di Siracusa con 11.617 voti. Vinciullo è risultato fra i parlamentari più attivi con 45 disegni di legge presentati come primo firmatario e 122 come cofirmatario, ma solo sette quelli che sono poi stati convertiti in leggi regionali. Ex assessore provinciale all’Istruzione, ha promosso un impegno a favore del miglioramento delle infrastrutture nel suo territorio, e l’ammodernamento o la costruzione degli ospedali a Siracusa e Lentini, mentre è stato fra i promotori delle leggi a favore dell’insegnamento della storia, la lingua e la letteratura siciliana nelle scuole. È stato fra i deputati che più si sono opposti al ddl sulle unioni civili. Lanciata la campagna per la sua rielezione.

Luca Mangogna

Puntate precedenti:

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button