Primo PianoScuola & Università

Corredo scolastico: i consigli di Federconsumatori Palermo per risparmiare

Al rientro della pausa estiva si prospetta subito un importante appuntamento per le famiglie: l’acquisto del corredo scolastico, dei libri e di tutto l’occorrente per il ritorno dei figli sui banchi di scuola.

Nonostante la crisi, nonostante le strategie delle famiglie che fanno di tutto per risparmiare, i prezzi, seppure in maniera contenuta, hanno continuato in questi anni ad aumentare. Aumenti che, di anno in anno, hanno reso il montante complessivo di tale spesa insopportabile per le famiglie, a cui, sempre con maggiore difficoltà, riescono a far fronte.

Lillo Vizzini, presidente provinciale: “Il monitoraggio effettuato in questi giorni, sia nella grande e media distribuzione sia nelle cartolerie a Palermo e provincia, rileva lievi scostamenti di prezzo, rispetto ai rilevamenti 2014, sui prodotti di cancelleria: mediamente +1,4%. Il ritocco dei prezzi interessa soprattutto gli astucci pieni e i diari. Più contenuto, ma pur sempre in aumento, gli zaini. Esiste una notevole differenza di prezzo tra prodotti griffati e non griffati. In alcuni casi il divario di prezzo può arrivare anche al 100% nella cancelleria, anche oltre per gli zaini. La spesa per un singolo corredo, necessario per iniziare l’anno scolastico, si aggirerà sui 200 euro”.

Ecco di seguito alcune linee guida sia per risparmiare che per un consumo più critico e consapevole:

· Il prodotto firmato e/o di marca non sempre è garanzia di qualità, sicuramente lo è del prezzo più alto. Controllare l’etichetta dei prodotti: spesso dietro l’astuccio o i colori di marca c’è lo stesso produttore di altri anonimi e meno reclamizzati prodotti.

· Preferire ai costosi astucci di marca, spesso stracolmi di troppe cose, l’astuccio vuoto. Lo si potrà riempire con confezioni sfuse dei prodotti davvero necessari.

· Stilare una lista di quello che realmente serve, evitando di comprare tutto insieme. Molte cose potrebbero rivelarsi inutili, mentre altre dovranno essere acquistate su indicazione degli insegnanti.

· Non fermarsi al primo punto vendita per gli acquisti: in questo periodo molte cartolerie e grandi magazzini effettuano vendite promozionali che possono essere fonte di sicuro risparmio.

· Lo zaino deve essere della taglia giusta per il bambino, mai troppo grande. Sarebbe riempito eccessivamente e il suo peso non deve superare il 15% del peso di chi lo indossa. Controllare, inoltre, all’acquisto che non sia di per sé pesante e preferire zaini con schienale e bretelle ampie e imbottite.

· Un acquisto piuttosto oneroso è quello dei dizionari. Si trovano ormai un po’ ovunque, grandi magazzini e bancarelle comprese. Fare molta attenzione, però, che non si tratti di edizioni eccessivamente datate. Controllare la data di pubblicazione e preferire le edizioni più recenti.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: