Economia & LavoroPrimo Piano

Confcommercio di Palermo, l’imprenditrice Patrizia Di Dio il nuovo presidente

foto facebook

Patrizia Di Dio è il nuovo presidente della Confcommercio di Palermo. È stata eletta all’unanimità con voto palese durante l’assemblea elettiva di stamattina. L’imprenditrice va a sostituire Roberto Helg dopo lo scandalo sulle tangenti.

“L’Amministrazione comunale rivolge gli auguri di buon lavoro al nuovo presidente di Confcommercio Palermo, Patrizia Di Dio. Finalmente si può voltare pagina e rilanciare l’organismo in discontinuità con il passato, in sintonia con le forti esigenze espresse dalle amministrazioni comunali del territorio e dalla complessiva comunità metropolitana palermitana”. È quanto afferma il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando.

Auguriamo buon lavoro a Patrizia Di Dio, il nuovo presidente della Confcommercio di Palermo. La Uil Sicilia rinnova la sua massima disponibilità per una fattiva collaborazione nell’interesse dei lavoratori, degli imprenditori e dei cittadini tutti”.  Lo afferma lo stesso segretario generale, Claudio Barone.

“Al neo presidente di Confcommercio Palermo va il nostro augurio di un buon lavoro all’insegna del rilancio del ruolo dell’importante associazione dei commercianti a vantaggio di tutto il territorio ”. Ad affermarlo commentando l’elezione di Patrizia Di Dio alla presidenza di Confcommercio Palermo, è Daniela De Luca segretario Cisl Palermo Trapani. “Il settore soffre di una crisi che ha massacrato il territorio riducendo i posti di lavoro e portando alla chiusura negozi storici. Oggi più che mai c’è bisogno di una forte collaborazione fra  associazioni, parti sociali e istituzioni per rilanciare il settore, noi faremo la nostra parte” conclude De Luca.

Le congratulazioni e gli auguri per un proficuo lavoro al nuovo presidente di Confcommercio, li esprime il deputato Ncd all’Ars, Pietro Alongi “principalmente come siciliano che fida nella ripresa del commercio e, con esso, di tutta l’economia dell’Isola, e come componente della commissione attività produttive, poiché penso che sia stata fatta la scelta migliore, e lo dimostra – continua Alongi – il carattere di unanimità che ha contrassegnato l’elezione. Slancio e trasparenza – conclude – sono quanto ci aspettiamo dalla donna che ha inventato un marchio che vogliamo viatico di buon auspicio per la Sicilia: la vie en rose”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: