COMITATO PROPONENTE DISTRETTO DELLE FILIERE DEL CIBO SICILIANO: SERVE PROROGA SCADENZA BANDO DISTRETTI CIBO.

CONDIVISI I CRITTERI BASE DEL PROGETTO DI DISTRETTO DA COSTITUIRE

(di redazione) È necessaria una congrua proroga del termine (45 giorni dalla pubblicazione) per presentare le istanze dal bando per i Distretti del Cibo pubblicato lo scorso 10 maggio in Gazzetta ufficiale della Regione Siciliana.

Altrimenti sarà difficile portare a termine progetti di aggregazione ben concepiti e strutturati e mettere insieme la documentazione necessaria a presentare l’istanza. È la richiesta che viene dal Comitato proponente il Distretto delle filiere del Cibo siciliano, riunitosi nella sala Cerere del Comune di Enna questa mattina.

Il Comitato punta a mettere al centro di un progetto comune di Distretto del Cibo le filiere produttive strutturate e le imprese, pur garantendo l’inclusione di altre filiere non strutturate, di GAL, FLAG, Enti locali e altre aggregazioni o singole realtà quali rappresentanze dei consumatori e della società civile impegnate sul fronte della tutela e della valorizzazione del territorio.

A questo fine, nel corso della riunione sono stati approvati alcuni criteri cardine su cui improntare il progetto di Distretto delle filiere del Cibo da presentare al bando dell’assessorato per l’Agricoltura della Regione siciliana.

Tra i punti principali:

Exit mobile version