CronacaPrimo Piano

Colpì alla nuca con un bilanciere per i pesi 2 connazionali: arrestato pakistano

Nella serata del 29 settembre i Carabinieri di Piana degli Albanesi hanno tratto in arresto un ragazzo pakistano di 30 anni.

Il giovane, ospite del C.T.A. “San Giorgio” (centro di accoglienza per extracomunitari), dopo aver avuto un alterco con due suoi connazionali, ha preferito “farsi giustizia” da solo.

Durante l’ora di cena, mentre al Centro erano tutti in fila con il vassoio in mano, il trentenne, munito di un bilanciere per i pesi, sottratto alla palestra della struttura, si è scagliato ferocemente alle spalle dei suoi due connazionali, colpendoli più volte alla testa e al corpo. I due si sono accasciati al suolo in una pozza di sangue e solo grazie all’intervento degli operatori del C.T.A. e di alcuni ospiti extracomunitari è stato possibile mettere un freno alla furia del giovane.

Immediato l’intervento di una pattuglia dei Carabinieri che, arrivata sul posto, ha disarmato ed ammanettato l’aggressore, portandolo in caserma dove, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria, il pakistano ha atteso in camera di sicurezza la convalida dinanzi al G.I.P.. Questa è arrivata il giorno 30, quando, contestualmente alla convalida, il giudice ha disposto che in attesa del giudizio il predetto fosse sottoposto al regime cautelare in carcere, presso la Casa Circondariale di Termini Imerese. Entrambe le vittime hanno riportato ferite lacero contuse al capo e sono state dichiarate guaribili in sette giorni, salvo complicazioni.

Attualmente sono ancora ricoverate presso i nosocomi del capoluogo.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button