Scuola e Università

Civico: nuova sede del CUP, centro unico prenotazione e pagamento ticket

Una nuova sede per il Cup, il centro unico di prenotazione e di pagamento del ticket, dell’Azienda Ospedaliera Civico. La gara per i lavori, che costeranno 1 milione di euro circa, è stata aggiudicata alla ditta Pampalone di Alcamo, con un ribasso del 31,15%.

La novità principale riguarda la sistemazione del centro: sarà su un unico piano ampio con un ingresso diretto dall’esterno del Padiglione Uffici e Servizi, vicino all’accesso principale dell’Ospedale. La vecchia sede del Cup, invece, ospiterà il Centro Cuore dell’Ismett. L’Arnas Civico ha quindi concesso l’area su due piani, che è accanto all’Istituto Mediterraneo dei Trapianti, ottenendo in cambio la possibilità di perfezionare la logistica e di innalzare gli standard dei servizi offerti al cittadino nella prima fase d’accesso alla struttura ospedaliera, quella che riguarda il pagamento del ticket, la prenotazione delle visite specialistiche, e l’apertura delle cartelle per i ricoveri, per i day hospital e i day surgery.

“Se, da un lato l’Arnas Civico con questo investimento progettuale migliora la qualità – sottolinea il commissario straordinario, Carmelo Pullara – dall’altro favorisce la realizzazione di un importante centro dell’Ismett che interesserà le patologie cardiochirurgiche, centro già finanziato con 3 milioni di euro dei fondi PO/FESR. La nuova sistemazione del Cup definisce in maniera stabile un’accoglienza adeguata agli standard europei per l’utenza che arriva nella nostra struttura senza urgenza, al contempo i lavori di ristrutturazione che interesseranno il Pronto Soccorso andranno a determinare un salto di qualità nell’assistenza in emergenza-urgenza. Entrambe le innovazioni consentono alla sanità siciliana quel colpo di reni che ci permette di non avere nulla da invidiare a altre strutture nazionali”.

Il nuovo Cup del Civico avrà anche un sistema di innovazioni tecniche che consentirà di pagare il ticket anche attraverso alcuni totem, evitando così ai cittadini la fila agli sportelli che, comunque, saranno 14. I lavori inizieranno all’inizio del 2014, e si concluderanno la prossima estate.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button