Primo Piano

Cina, costretta ad abortire al nono mese di gravidanza

Costretta ad abortire al nono mese di gravidanza, in base alla legge che impone un limite al numero di figli. E’ accaduto in Cina ad una donna appartenente alla minoranza musulmana degli uiguri.

Il piccolo è nato vivo, ma è morto poco dopo a causa del travaglio indotto prima del termine con dei medicinali. Nello stesso giorno e nella stessa struttura, altre cinque donne sono state costrette ad abortire. Lo riferisce Radio Free Asia.

Fonte TgCom24

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: