PoliticaPrimo Piano

Centrodestra siciliano organizza una riunione ma alcuni non vogliono la DC

A tal proposito la Lega si dichiara e c'è puzza di spaccatura

Il Twitter di Cuffaro  apre una polemica diatriba dentro il centrodestra?

Da una riservata notizia giunta a Totò si comprende che qualcosa dentro la futura coalizione di centrodestra non sta funzionando.

Vecchi rancori, gelosie e situazioni potrebbero portare a due coalizioni di destra che oltre a essere  contrapposte darebbero spazio ad altri competitor.

Di questa situazione ne gioverebbe solo la sinistra e il PD.

Il centrodesta a questo punto rischierà di non vincere le prossime elezioni proprio perché ha deciso di perdere.

A tal proposito il gruppo della Lega fa quadrato su Cuffaro e DC con questa nota stampa

 

“Siamo stupiti dalle parole di quanti, prima ancora di dire cosa vogliono fare per Palermo e la Sicilia, cominciano a mettere paletti rispetto a coloro con cui vogliono farlo e al perimetro entro cui farlo. In questo senso leggiamo con stupore che qualcuno dei possibili alleati non sarebbe stato invitato, come la DC. Siamo certi si sia trattato di un disguido. Diversamente, per parte nostra non possiamo che essere in disaccordo rispetto a tale scelta, perché, come ricordato da Matteo Salvini, il nostro punto di partenza E riferimento è il centro destra insieme a tutti i partiti e movimenti che ai suoi princìpi si ispirano. Siamo certi che si porrà rimedio a questo che speriamo sia solo un disguido, confermando la scelta di un centrodestra inclusivo.

 

Inoltre, abbiamo già detto e scritto che prima di parlare di nomi e squadre dobbiamo parlare di fatti e programmi. Saranno questi a determinare le aggregazioni per le prossime elezioni e non appunto i tentativi di creare o innalzare steccati.”

 

Lo dichiarano i deputati regionali della Lega Marianna Caronia, Carmelo Pullara, Luca Sammartino e Giovanni Cafeo con la deputata europea Annalisa Tardino e il capogruppo al Consiglio comunale di Palermo Igor GELARDA.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button