CronacaEconomia e LavoroPrimo Piano

Catania: Donazione UniCredit all’Associazione L’Ala di Riserva Onlus per l’allestimento di un’aula didattica multimediale

L’allestimento di un’aula didattica multimediale da parte dell’Associazione L’Ala di Riserva Onlus di Catania è stato reso possibile grazie alla donazione di UniCredit.

L’Associazione L’Ala di Riserva Onlus svolge attività di volontariato presso l’Istituto Pio IX di Catania, il quale ospita due comunità alloggio, rispettivamente “La Conchiglia” e “Casa del Sorriso”, per minori in situazioni di disagio che sono stati indirizzati lì dal Tribunale specializzato. Grazie alla donazione di UniCredit è stato possibile allestire un’aula didattica con attrezzatura multimediale (in dettaglio: pc portatili, pc fissi, stampanti multifunzione, software, libri e materiale didattico) per favorire l’apprendimento da parte dei minori.

“La donazione di UniCredit – ha sottolineato Salvatore Malandrino, Responsabile Regione Sicilia di UniCredit Italia – è stata resa possibile grazie a UniCreditCard Flexia Etica, collegata ad un progetto etico. La carta etica prevede che il due per mille delle spese effettuate dai clienti vada ad alimentare, senza alcun onere a carico del titolare della carta, uno specifico Fondo le cui disponibilità sono destinate a diverse iniziative e progetti di solidarietà portate avanti da organizzazioni senza scopo di lucro, che si prefiggono obiettivi socialmente utili. Dal 2011 ad oggi, attraverso questo prodotto bancario, la banca ha assegnato in Sicilia oltre 1 milione 900 mila euro a 180 onlus che operano nell’isola”.

“Ringrazio UniCredit – ha dichiarato Monica Maria Miccichè, Presidente dell’Associazione L’Ala di Riserva Onlus – per la realizzazione dell’aula multimediale presso la comunità dell’istituto Pio IX. Si tratta infatti, di uno strumento fondamentale per lo studio e l’apprendimento dei ragazzi e può anche rappresentare per qualcuno di loro un’opportunità di conoscenza specifica del settore. Voglio sottolineare anche quanto è stato importante potere utilizzare un’aula didattica durante il periodo della didattica a distanza”.

Filippo Virzì

Giornalista radio/televisivo freelance, esperto in comunicazione integrata multimediale.

Articoli Correlati

4 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button