Catania al Vertice: “Coni Sicilia rilanci sport regionale”

Nello Russo, foto internet

«Augurando buon lavoro al nuovo presidente del Coni Sicilia, Sergio D’Antoni – persona di riconosciuta esperienza e spessore – e alla giunta regionale appena costituitasi, auspichiamo che con i nuovi vertici regionali lo sport siciliano possa nuovamente esprimersi ed essere rilanciato a livello nazionale».

A parlare a nome di diciannove società sportive d’eccellenza è il presidente di Catania al Vertice, Nello Russo, che si rivolge a D’Antoni con l’intento di «trovare un dialogo con le istituzioni, soprattutto con la Regione, rimasta sorda alle accorate richieste d’intervento da parte dei consorziati. A nulla infatti sono valsi gli incontri con l’assessore Stancheris e le iniziative di protesta lanciate per restituire dignità alle squadre del capoluogo etneo. In questi mesi abbiamo solo accolto enunciazioni di buone intenzioni e continui rinvii – continua Russo – che non hanno prodotto alcun risultato. Riponiamo, quindi, tutta la nostra fiducia nel nuovo presidente, che sicuramente affronterà con urgenza le criticità che incidono profondamente sul futuro dello sport: contributi a sostegno delle attività e utilizzo gratuito degli impianti sportivi».

«È davvero inaccettabile che la Sicilia risulti l’unica regione ad avere azzerato i contributi per lo sport – spiega il presidente del Consorzio – creando un’ingiusta disparità di trattamento tra i nostri giovani e quelli delle altre regioni d’Italia, a cui viene garantita meglio la possibilità di una sana crescita psicofisica e la possibilità di scommettersi nelle varie discipline. Vale la pena ricordare che anche la Sardegna, nonostante lo stato di crisi, ha preso in considerazione il capitolo “Sport”, valorizzando competenze e professionalità. Quanto agli impianti sportivi, ci auguriamo che, laddove possibile, possano essere affidati in gestione alle federazioni o alle società, e che negli altri casi ne sia consentito l’uso con tariffe contenute e con gratuità per le gare di campionato e per le attività rivolte alle fasce sociali e giovanili».

Il Consorzio “Catania al Vertice” fin dalla sua costituzione si è battuto per queste tematiche, manifestando la piena disponibilità a collaborare con le Amministrazioni per contribuire a rilanciare lo sport non solo catanese. Il Consorzio con tutte le varie discipline sportive di vertice che raggruppa e con i suoi tremila tesserati, può contribuire alla crescita della città di Catania, ponendosi quale veicolo di sviluppo del turismo e dell’economia. «Il futuro dello Sport siciliano è nelle mani, quindi, della nuova Giunta regionale del Coni Sicilia – conclude Russo – che ci auguriamo possa subito operare nelle direzioni indicate».

Exit mobile version