Primo Piano

Castellammare del Golfo (TP) punta sulla progettazione dello studio Ro.K di Milano.

Castellammare del Golfo (TP) punta sulla progettazione dello studio Ro.K di Milano. I valori culturali e paesaggistici tradotti in una passerella pedonale.

 

 

Il concorso di idee, fortemente promosso dall’Amministrazione del Comune siciliano di Castellammare del Golfo in provincia di Trapani lo scorso anno, vede protagonista il progetto di Sergio Romeo e Anastasia Kucherova dello studio Ro.K, fondato a Milano nel 2015.  Tangibile la capacità dei due professionisti di combinare i loro diversi background e competenze che ha permesso a Ro.K di lavorare coerentemente attraverso più discipline, di sviluppare una propria espressione distintiva e di tradurre idee di design meticolose e fantastiche nel contesto della produzione.

Le reti dei pescatori, le barche, la pietra di color bianco abbagliante, che echeggia nel bianco delle vele, sono gli elementi ispiratori della passerella pedonale di Castellammare del Golfo progettata dallo studio Milanese.

Un collegamento pedonale tra il piazzale antistante il Castello lato mare, la Cala Petrolo e la spiaggia Playa,  migliorativo anche del confort ambientale dello spazio urbano in questione, che costituisce, nel contesto urbano dell’area portuale e ad a questa prossima, un luogo di aggregazione, che negli ultimi anni, ha assunto il ruolo importante quale polo economico del paese, con la presenza di attività di vario genere, assumendo i connotati di “contenitore” di molte manifestazioni cittadine, fra cui quelle concomitanti alla Festa della Madonna del Soccorso.

L’area di Piazzale stenditoio, prospicente il Castello Arabo Normanno, con la sua architettura di notevole pregio e le abitazioni del vecchio centro urbano, inserite nell’antica cinta muraria, rappresenta infatti un affaccio molto suggestivo sul Golfo di Castellammare.

L’area urbana oggetto di concorso è situata in uno dei punti panoramici più belli, con l’imponente assetto del Castello e le sue antiche mura.

La proposta progettuale ha convinto la Commissione in quanto in grado di valorizzare l’area, rispettando la fruizione e l’accessibilità dell’intera zona, garantendo nel contempo spazi di incontro e scambio culturale tra i cittadini.

A caratterizzare il progetto è una passerella a sbalzo realizzata con moduli prefabbricati, che unisce il piazzale Stenditoio con la terrazza mediana di Cala Petrolo, integrandosi con il percorso esistente della muraglia di pietra soprastante, agevolandone l’accesso.

Il progetto ambisce a costruire un’immagine seducente di Castellammare del Golfo, attraverso l’immagine coordinata ed una serie di pannelli grafici che raccontano il luogo in maniera unica e unitaria, con l’obiettivo di dare al territorio un’immagine attuale ma coerente con il suo passato, all’insegna dei principi di recupero e promozione, fruizione e accessibilità.

Le scelte estetiche, formali e tecnologiche, trovano dunque forma a partire da un’attenta analisi del rapporto tra conformazione architettonico-urbanistica e genius loci, ispirati agli elementi simbolici di cui è costituito. Tra gli arredi urbani ad esempio le sedute sono suggerite dalla forma delle barche capovolte in secca sulla spiaggia, dotate di accessori comodi e universali per adattarle a qualsiasi utilizzo.

 

Allo Studio Ro.K come da bando in qualità di 1° classificato verrà affidata la progettazione definitiva complessiva ed uno stralcio funzionale inerente i lavori pertinenti il tratto “P.zzale Stenditoio – Cala Petrolo” il cui importo complessivo non potrà superare i 200.000 euro.

Caterina Guercio

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button