CronacaPrimo Piano

Caso Palermo, Italia Viva alza la voce: occorre maggiore sforzo per recuperare sulla città

Italia Viva continua a dare fiduca ad Orlando , ma chiede un’accellerata per riportare Palermo alla normalità.

L’incontro tra Italia viva e il primo cittadino c’è stato e la fiducia è stata riposta, ma i renziani chiedono un cambio di passo e pure urgente.

 

La città reclama dei servizi che sono venuti a mancare – dichiara l’on Edy Tamajo in una intervista a Panasci – e non ci sono scuse. Dobbiamo, con un sforzo non indifferente, dare quel cambio di marcia per far risplendere Palermo ripartendo dal problema dei rifiuti. Occorre ripensare e/o integrare la gestione dello spazzamento e dello svuotamento dei cestini e tutto il resto, ma probabilmente serve dare anche una batosta seria a chi non rispetta le regole.

Noi di Italia Viva – conclude Tamajo – con la fiducia intendiamo dimostrare che prima di tutto viene la città e i servizi ai cittadini, tuttavia ognuno deve fare la sua parte, anche i cittadini devono e noi prima di loro. Questo sforzo messo in campo dalla maggioranza di governo cittadino servirà a rilanciare l’azione amministrativa riprendendo dalle società partecipate e tutti i servizi collegati. Ce lo chiede, e lo dobbiamo, tutta la comunità cittadina.

All’incontro di ieri erano presenti tra gli altri, il capogruppo al Senato Davide Faraone, il deputato nazionale Francesco Scoma, il deputato regionale Edy Tamajo, i coordinatori provinciali Maria Rita Picone e Dario Chinnici, l’assessore Leopoldo Piampiano, i componenti dei cda delle partecipate e i consiglieri comunali e di circoscrizione con un unico intento: guardare al abene della città.

Adesso attendiamo gli esiti di questo incontro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button