CulturaPrimo Piano

Carion, omaggio a Falcone: spettacolo al buio di Salvo Piparo

Salvo Piparo, foto internet

L’Associazione Culturale Kleis, in collaborazione con gli Amici dei Musei Siciliani, in occasione della Settimana delle Culture di Palermo, presenta Carion, omaggio a Falcone, di e con Salvo Piparo e con Costanza Licata, violino e voce, Rosemary Enea, pianoforte. Lo spettacolo andrà in scena il 23 e 31 maggio alle ore 21.30 presso l’Oratorio S. Mercurio (vicolo S. Giovanni degli Eremiti – Palermo).

«Tutto comincia con un incantesimo di Morfeo, che addormenta il mio personaggio e da qui scaturisce un percorso mentale e onirico cucito sul tentativo di svegliarsi del protagonista. Quest’ ultimo si rivolgerà a Sant’ Onofrio “piluso” che gli farà trovare un carillon, piccolo meccanismo magico capace di far scaturire tante storie e racconti sulla città di Palermo»
Salvo Piparo

“Carillon” è quel meccanismo dentro a ogni racconto …l’anima di un racconto è la sua musicalità: impregnata di silenzi, fiati e sentimento di parola, la lingua di Palermo è la sua giostra, colui che muove il braccio di questa scatola-narrativa è un uomo girovago fatto di carne ossa e “scuaccia”, una buccia dura che si apre al suono dei ricordi, voci che chiamano storie di sorrisi e lacrime dentro a un caleidoscopio che guarda una Palermo vestita in bianco e nero… colorata dai suoi personaggi, affidata …nei secoli dei secoli ai suoi santi.

Lo spettacolo concentrato in un’ora di divertenti musioni e parole piene di saggezza antica racconterà di storie di mafia o di picciriddi di strada, pensanso ad una Palermo seppellita come un antico quadro prezioso sotto le balate dei vicoli. Una maniera unica per ritornare alle origini attraverso il cunto di Salvo Piparo, che divertendo scuote coscienze e sentimenti popolari.

L’attore cuntista Salvo Piparo dai racconti di bambino arriverà fino al 1992, facendo un cunto in omaggio a Falcone, la terribile strage di Capaci, accompagnato dalla voce e dal violino di Costanza Licata e dal pianoforte di Rosemary Enea.

Lo spettacolo sarà completamente al buio, le persone quindi immagineranno, sogneranno e ritroveranno il gusto di sentire senza guardare, di emozionarsi solo attraverso il meccanismo dell’immaginazione. Un’esperienza unica, dove il buio è l’elemento scenografico, l’udito è l’espressione del racconto e la musica è il tappeto volante sul quale abbandonarsi alla fantasia. L’attore Salvo Piparo, in mezzo alla gente, a caso, farà sentire i racconti attraverso l’olfatto e l’udito, lasciando questa volta ad occhi chiusi tutti i partecipanti.

INFO E PRENOTAZIONI
3288663774

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com