Primo Piano

Carini, clonavano carte di credito: tre arresti

Foto internet

Il retrobottega di una profumeria di Carini, vicino Palermo, era stato trasformato in un vero e proprio laboratorio in cui venivano clonate le carte di credito.

La Guardia di Finanza ha fatto un blitz cogliendo in flagrante tre persone, un carinese e due palermitani, intente a riprodurre le tessere magnetiche. Il meccanismo era molto semplice: grazie ad una strumentazione informatica catturavano i Pin e  i codici di carte di credito e Bancomat e li applicavano a carte di credito contraffatte in maniera perfetta: i clienti ignari si trovavano però gli addebiti su loro conti reali.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button