Primo Piano

Carceri, D’Alia: “Realizzare nuova casa circondariale a Mistretta”

Giampiero D’Alia (foto internet)

“A causa della persistenze situazione di sovraffollamento e degrado delle carceri siciliane, sarebbe utile realizzare il nuovo istituto penitenziario di Mistretta e non chiudere quello esistente, la cui struttura e’ stata migliorata da recenti interventi del Comune”.

A chiederlo in un’interrogazione al ministro della Giustizia, Paola Severino, e’ il segretario regionale dell’Udc e neoeletto alla Camera dei Deputati, Gianpiero D’Alia.

Nell’interrogazione, si evidenzia, che lo stesso Comune di Mistretta “ha ribadito la volonta’ di cedere gratuitamente un’area edificabile proprio per la realizzazione del nuovo carcere”.

“Il carcere di Mistretta e’ stato cancellato dal governo nazionale dalla lista delle case circondariali da costruire, poiche’ mancherebbero i fondi. Fondi che, invece, erano previsti nel piano carcerario redatto dal precedente Guardasigilli, Angelino Alfano e che ammontavano, proprio per la costruzione del carcere mistrettese, a 42 milioni e 500 mila euro. E’ necessario dunque fare chiarezza, ribadendo l’importanza che gli istituti penitenziari di Mistretta hanno per il comprensorio e nell’ambito del sistema carcerario siciliano”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button