Arte e CulturaPrimo Piano

Cantieri del contemporaneo, dal 19 al 31 luglio Goldsmiths in residence

foto ufficio stampa

Tornano le residenze ai Cantieri del Goldsmiths College-University of London. Dopo il successo della scorsa estate e la residenza del musicista Jeremy Peyton Jones a Pasqua di quest’anno, un gruppo di 15 diplomati del Master Performance Design and Practice sarà in residenza presso lo spazio Tre Navate e la sala Perriera dal 19 al 31 luglio.

Il progetto curato e coordinato da Andrea Cusumano, artista palermitano ma londinese di adozione e docente del Goldsmiths, si concluderà con 4 performances alcune delle quali site-specific che avranno luogo in forma di mini festival tra il 28 ed il 29 luglio.

Anche quest’anno come per le precedenti edizioni il focus sarà sullo scambio culturale e la collaborazione tra artisti internazionali del Goldsmiths ed artisti palermitani.

L’associazione Tavola Tonda sarà ancora una volta protagonista e collaborerà ad uno dei progetti, ma tanti altri artsti palermitani hanno già aderito con entusiasmo alla collaborazione. Le iscrizioni per partecipare alle residenze sono ancora aperte, per informazioni scrivere a a.cusumano@gold.ac.uk .

Il progetto si iscrive all’interno di un più vasto progetto residenza stabile del Goldsmiths a Palermo, pensato e curato da Giuseppe Marsala ed Andrea Cusumano, che vedrà la realizzazione di un centro di ricerca sperimentale del Goldsmiths in sede permanente ai Cantieri Culturali alla Zisa.

Questi gli artisti Goldsmiths in residence: Andrea Cusumano, Che Kevlin, Tatjiana Jiudicka, Dominika Dwernicka, Signhild Waersted, Tsung- Han Hsieh, Hannah Fisher, Sofia Marandotti.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com