Economia e LavoroPrimo Piano

Camerun: un altro Paese dell’Africa Subsahariana al Blue Sea Land 2014

Da dx Ambasciatore della Camerun in Italia, S.E. Dominique Awono Essama, ed il Presidente del Distretto Pesca Giovanni Tumbiolo

Dopo Tanzania, Congo-Brazzavile, Guinea Equatoriale, Nigeria, Angola, Costa d’Avorio, Senegal e Ghana, un altro Paese dell’Africa Subsahariana ha dato la propria disponibilità a partecipare alla edizione 2014 di “Blue Sea Land”: si tratta della Repubblica del Camerun.

L’Ambasciatore del Camerun in Italia, S.E. Dominique Awono Essama, ha invitato a Roma il Presidente del Distretto, Giovanni Tumbiolo, per parlare di “Blue Sea Land”, l’Expo dei Distretti Produttivi Italiani, del Mediterraneo, dell’Africa e Medi-Oriente Allargato, che si svolgerà dal 9 al 12 ottobre a Palermo, Gibellina, Marsala e Mazara del Vallo.

L’Ambasciatore Essama ha manifestato grande interesse per le attività di internazionalizzazione dei Distretti agroalimentari  e produttivi siciliani ed ha espresso a Tumbiolo la volontà del suo Paese di avviare una cooperazione nei campi della ricerca e innovazione nel comparto agroalimentare e per lo sviluppo della pesca industriale, artigianale e dell’acquacoltura in Camerun secondo i principi della “blue economy”, la filosofia produttiva portata avanti in questi anni dal Distretto della Pesca siciliano.

L’agricoltura, compresi anche l’allevamento, la pesca e le foreste, svolgono un ruolo molto importante nell’economia del Camerun, contribuiscono per il 20% alla formazione del Pil. Il Paese è anche membro della Comunità Economica e Monetaria dell’Africa Centrale (CEMAC) la cui valuta è ancorata all’euro ad una parità fissa.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button