CronacaPrimo Piano

Buoni pasto. Mattina: “Nessuna criticità, prosegue distribuzione”

PALERMO – “In merito ad alcune notizie circolare su chat e social network circa la presunta mancanza di disponibilità di fondi regionali per i sussidi alimentari legati al Covid, si invitano innanzitutto i beneficiari dei contributi a non rispondere ad SMS o messaggi chat di qualsiasi natura che richiedessero dati personali. L’amministrazione non utilizza tali canali informali per la raccolta dei dati. Si precisa inoltre che non corrisponde a verità il fatto che non vi saranno ulteriori accrediti da parte della Regione: l’amministrazione comunale sta in questi giorni completando le attività di controllo e rettifica di quasi 1.400 istanze irregolari e ciò renderà possibile la rendicontazione della prima trance di fondi regionali, mentre è già stata disposta l’erogazione della seconda tranche”.

“Non vi è pertanto alcuna criticità. Terminata questa verifica, si potrà riattivare l’accesso per la presentazione delle istanze relative al 2021, con una nuova procedura semplificata, che renderà più veloci le verifiche da parte degli uffici. Nel corso di questo periodo gli uffici hanno inoltre predisposto la procedura amministrativa per permettere l’impiego anche delle risorse statali, che renderanno possibile erogare i contributi ad un numero maggiore di cittadini e per un periodo più lungo, aggiungendosi ai sussidi regionali. Nelle prossime settimane saranno inoltre convocati, come già avvenuto lo scorso dicembre, i circa 400 cittadini che a primo riscontro non risultano in possesso dei requisiti previsti per l’erogazione dei fondi regionali”.

Lo ha dichiarato l’assessore alle Attività sociali, Giuseppe Mattina.

Articoli Correlati

2 Commenti

  1. gente molesta di pettino, in continuo passeggio industria ingiuria e simulazione di reato. loschi tristi figuri ha detto:

    out of the door

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button