Arte e Cultura

Bobez Arte presenta la mostra di Nicola Pucci con “Sospensioni”

Venerdì  14 novembre 2014 alle ore 19:30  sarà inaugurata la mostra personale di Nicola Pucci in collaborazione con Planeta. In esposizione circa 14 tele e  12 disegni  su carta grafite .

Come scrive la curatrice della sua mostra: “Pucci riesce a catture l’attimo e la sospensione di un gesto attraverso uno studio affascinante dei colori, figure apparentemente realistiche che si trovano in situazioni improbabili o impossibili. Uno scenario che oscilla tra le provocazioni dell’assurdo ed la figurazione metaforica dell’uomo o dell’animale.

Il fulcro delle sue opere è la necessità di cogliere la sospensione di un momento in cui quell’azione potrebbe svolgersi, senza pensarci troppo ma solo su un gioco dettato dall’istinto. Questo spiega la scelta di  raffigurare  uomini ed animali insieme ,in una coesione di razionale\irrazionale  lasciando spazio ad ognuno di esprimere la parte più vera ed autentica di sé.

L’istinto diventa l’elemento predominante della sua esecuzione in cui la figura realistica è macchiata, sporcata, velata, dissolta con il gesto e la materia in maniera libera. Un posto a parte della sua pittura riguarda invece la donna considerata come elemento che crea e da la vita e pertanto mai deformata ma trattata nella sua bellezza.”

Come dice lo stesso artista: “Nei miei quadri il movimento diventa elemento essenziale, nasce spesso come atto  istintivo più che pensato,lo rappresento più nella sua sospensione,mi interessa l’azione nel momento in cui viene svolta non tanto il suo esito. La immagino senza un inizio ne’ una fine. E’ decontestualizzata ed inconsueta come inconsueti sono i contesti in cui accade.”

La mostra rimarrà aperta dal 14 novembre al 28 novembre
Lun\ven 9:30\12:30-16:30\19:30 escluso il lunedi’ mattina

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button