CronacaPrimo Piano

Beni confiscati, il giudice Chiaramonte lascia Palermo: trasferimento in “prevenzione”

foto di Antonella Tantillo @copyright Panastudio
foto di Antonella Tantillo @copyright Panastudio

Il giudice Lorenzo Chiaramonte lascia il tribunale di Palermo, si trasferirà a Marsala. Il suo non è un trasferimento di “routine” o un normale avvicendamento, infatti è il frutto del terremoto che ha travolto il palazzo di giustizia del capoluogo siciliano. Chiaramonte è uno dei giudici della sezione misure di prevenzione del tribunale indagate dalla procura di Caltanissetta riguardante l’inchiesta sulla gestione dei beni confiscati.

La procura Nissena ritiene che l’intero settore fosse stato gestito in modo personalistico, ricavandone di fatto benefici privati e che ci fosse un vero e proprio sistema basato su favori reciproci a vantaggio di pochi.

Il trasferimento del giudice è arrivato dai vertici del Csm, che ha raccolto la richiesta avanzata dallo stesso magistrato di un trasferimento in “prevenzione”, per evitare un trasferimento d’ufficio per incompatibilità ambientale.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: