CronacaPrimo Piano

Arrestato a Catania il latitante Nuccio Mazzei

Sebastiano “Nuccio” Mazzei, 43 anni, figlio di Santo Mazzei, alleato catanese dei corleonesi, della famiglia dei “carcagnusi” era latitante dall’aprile del 2014, quando sfuggì al blitz “Scarface” della guardia di finanza.

Si è conclusa a Ragalna, paesino alle pendici dell’etna, la latitanza di Sebastiano  Mazzei. La polizia di Catania e lo Sco di Roma lo ha scovato in una villetta insieme con la moglie.  Era latitante dal 2014.

Venne accusato di gestire in prima persona gli affari del suo clan e in particolare il reinvestimento dei proventi derivanti dalle attività illecite e non soltanto estorsioni, ma anche bancarotta aggravata, attraverso l’acquisto di attività economiche, tutte fittiziamente intestate a prestanome.

Il secondo ordine di arresto è dell’8 luglio 2014 . Il boss era accusato di associazione mafiosa e traffico di droga in collegamento con organizzazioni criminali calabresi della Piana di Gioia Tauro. Secondo l’accusa, il clan esercitava una posizione di predominio criminale nel quartiere catanese di San Cristoforo.

Cristina Monti

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: