Cronaca

Arrestata professoressa. Era scappata con i soldi dei risparmiatori

Polizia. Foto Internet

Una docente dell’Università di Bari Caterina Coco è stata arrestata questa mattina nella sua abitazione di Albano Romano con l’accusa di aver truffato decine di risparmiatori.

La professoressa da questa mattina è reclusa nel carcere di Bari e dovrà rispondere alle accuse di esercizio abusivo della professione e truffa, che ammonterebbe a circa 5 milioni di euro. A far partire le indagini, le denunce di 20 risparmiatori che a partire dalla fine degli anni ’80 avevano affidato alla prof alcune somme di denaro.

Ma non sono i soli che la prof avrebbe truffato: infatti la falsa promotrice avrebbe tratto in inganno altri risparmiatori in tutta Italia, in particolare in Veneto, Liguria e Lazio, per un giro d’affari complessivo di circa 20 milioni di euro. Un esposto dei risparmiatori truffati spiega come la professoressa è riuscita ad incassare queste ingenti somme con l’inganno: la donna avrebbe truffato i suoi clienti “appropriandosi dei loro risparmi, falsificando ricevute e documentazioni consegnate, riciclando il denaro in gioielli e operazioni bancarie, costituendo società finalizzate al conseguimento del medesimo disegno criminoso, sottraendosi ad ogni controllo normativo previsto in materia penale, fiscale e tributaria.”

La donna, approfittando del fatto che si occupasse di finanza nella Facoltà di Giurisprudenza all’Università di Bari, ha svolto il ruolo di promotore finanziario senza alcuna abilitazione, con la promessa di rendite annuali tra il 5 e l’8%.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com