EsteriPrimo Piano

Ariel Castro, il “mostro di Cleveland”, si è impiccato

Ariel Castro, meglio conosciuto come “il mostro di Cleveland”, è stato trovato morto nella sua cella. L’uomo, 53 anni, ex autista di scuolabus, era stato arrestato lo scorso 6 maggio in seguito alla scoperta che ha tenuto segregate tre donne per dieci anni nella propria casa in Ohio.

Le tre donne furono rapite tra il 2002 e il 2004 per rivedere la libertà il 6 maggio scorso.

Condannato all’ergastolo per sequestro di persona, violenza carnale e tortura pluriaggravati, Castro si è impiccato in carcere verso le 21:20 di ieri ora locale. Lo riporta la stampa americana, citando il Correctional Reception Center di Orient, nell’Ohio.

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button