PoliticaPrimo Piano

Approvato Odg di Federica Aluzzo per realizzare cimitero destinato ad animali d’affezione

Approvato dal Consiglio comunale di Palermo un Ordine del giorno,  proposto dalla consigliera Federica Aluzzo per realizzare a Palermo un cimitero per gli animali d’affezione, così come esiste anche in altre città d’Italia.

L’attuale disciplina in materia di polizia mortuaria per animali d’affezione è, infatti, particolarmente carente, perché è incentrata soltanto su trasporto, sepoltura o incenerimento di carcasse animali, prevedendo soltanto l’obbligo di provvedere alla sistemazione definitiva del cadavere dell’animale, vietandone l’abbandono, lo scarico e l’eliminazione incontrollata.

L’Ordine del giorno impegna il sindaco e la Giunta a vagliare l’ipotesi di utilizzare un terreno comunale o confiscato alla criminalità organizzata da destinare alla realizzazione del cimitero d’animali d’affezione, ad istituire un bando per l’affidamento del progetto a enti pubblici o privati o, in alternativa, a valutare la possibilità di istituire un fondo speciale e un relativo capitolo di bilancio per contribuire direttamente alla realizzazione del cimitero. Lo stesso Odg impegna anche la V commissione consiliare a creare, in collaborazione con gli uffici competenti, un Regolamento Comunale per il funzionamento e la gestione del cimitero.

L’ordine del giorno prende le mosse dalla Legge del 3 giugno 2000, con cui la Regione Siciliana ha istituto l’anagrafe canina, prevedendo, all’articolo 23, la possibilità per i comuni, singoli o associati, di realizzare cimiteri per animali d’affezione. Inoltre, la Carta Comunale sulla Tutela degli animali della città di Palermo prevede proprio l’inumazione di animali, con incenerimento negli appositi impianti autorizzati, di animali deceduti e il sotterramento degli animali da compagnia.

“Un cimitero per animali d’affezione – sottolinea la consigliera Federica Aluzzo – è un modo per rispettare la continuità del rapporto affettivo tra i proprietari e i loro animali deceduti, e garantire la tutela dell’igiene pubblica, della salute della comunità e dell’ambiente. Grazie a questo Odg si potrà lavorare in sinergia con l’Amministrazione comunale e la Regione, per seguire un percorso che porti alla nascita di questo spazio”.

“C’è un’evidente necessità sociale – aggiunge Federica Aluzzo – ma anche, un assoluto silenzio su tale questione, perché – di fatto – fino ad ora è stata negata a tantissime persone la possibilità di dare una degna sepoltura ai propri animali. Riconoscendo che ogni istituzione debba fare la propria parte, ci aspettiamo che la Regione Siciliana dia seguito a quanto previsto dalla Legge 3 luglio 2000, adottando un regolamento attuativo dei cimiteri per animali che non è mai stato creato e che continui con lo spirito collaborativo dimostrato dall’Assessorato regionale di Sanità Veterinaria su questo progetto, istituendo, tra l’altro, un fondo speciale per contribuire alla realizzazione di queste opere. Continueremo anche ad interagire con gli assessorati comunali competenti, per individuare un terreno adatto, creare il regolamento e procedere alla definizione del bando pubblico, in modo che anche ai piccoli animali domestici possa essere destinato un cimitero, dove poter andare a rendere loro omaggio per la compagnia e l’affetto che hanno riversato sui padroni  nel corso della loro vita”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button