Politica

Approvata mozione ponte sullo stretto per la revoca del progetto

Fabrizio Ferrandelli

“Sono soddisfatto per l’esito della votazione. A vincere, questa volta, è stata la Sicilia”. Commenta così Fabrizio Ferrandelli, deputato Pd all’Ars e segretario della commissione Territorio e ambiente, l’approvazione della mozione di cui è primo firmatario, per la revoca definitiva del progetto di costruzione del Ponte sullo Stretto, votata in aula.

“Nonostante l’acceso dibattito – continua Ferrandelli – ha vinto il buon senso. Bisognava archiviare l’idea del ponte come unico collegamento con il resto dell’Italia e pensare piuttosto a reali modelli di sviluppo compatibili con le esigenze territoriali e più rispondenti alle sfide del momento e alle reali necessità del territorio.

Sono certo – aggiunge il deputato – che adesso il Governo regionale recepirà anche questa mozione e farà quanto in suo potere per revocare definitivamente il progetto e sciogliere la società Messina Ponte, oltre alla contestuale destinazione delle somme a infrastrutture che valorizzino il territorio siciliano e che siano volano per lo sviluppo e la sostenibilità del nostro territorio”.

Invece il deputato regionale messinese del PdL, On. Nino Germanà, nel suo intervento a Sala d’Ercole durante la discussione sulla mozione Ponte sullo Stretto di Messina, dichiara:  “Senza Ponte siamo fuori dalla competizione, dai mercati e dall’Europa. Ritengo non ci possa essere una sola motivazione valida per dire no ad un opera che ha ottenuto il via libera dai massimi organismi statali: Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, Anas, Ferrovie dello Stato, CIPE”.

“Dopo aver bandito una gara internazionale, oltre a perdere di credibilità – continua il Parlamentare – nel caso di rescissione di contratto pagheremmo una penale di un miliardo di euro, a fronte di due miliardi di investimento.
Inoltre, per quanto riguarda la logistica integrata, mentre gli altri stati a noi vicini si stanno organizzando con il progetto Ferrmed per attrarre i flussi di merci che entrano dal canale di Suez e che porterebbero ricchezza e lavoro, noi resteremmo indietro ma ci consoleremo col fatto che gli uccelli migratori e i delfini non avranno cambiato le loro rotte”.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

5 commenti

  1. Si certo: “più traghetti”.
    Intanto le corse sono ridotte e questo metodo antico di trasporto va sostituito con un ponte. Comunque la mozione della regione non è vincolante per lo Stato. Il progetto definitivo era stato approvato dalle società e se trovano i fondi privati non si può più annullare. Monti ha concesso una proroga di due anni per le società, non per la Regione.

  2. Ma quale ponte e ponte… Si costruissero più traghetti. Facciamo lavorare i cantieri palermitani che da anni sono praticamente fermi. Diamo lavoro alla gente, alle imprese, commissionando questa costruzione. Aumentiamo la frequenza dei traghetti e diminuiamo leggermente i costi dei biglietti per l’attraversamento. Avremmo lavoro, mezzi e tutto per poter stare al passo con l’Europa. Valorizziamo quello Stretto…ma non con il ponte.

  3. Fabrizio ci spieghi quale è il vero motivo del desiderio di una eventuale revoca. Vogliamo risposte sincere ! Comunque chi non fa le infrastrutture non avrà sviluppo per la propria terra. E’ questo il modo di fare il proprio dovere ? Ma quale buonsenso, ma cosa crede Ferrandello che noi siamo cretini ? E poi quali sono le alternative al Ponte ? Gli obsoleti traghetti che hanno corse ridotte ? Spero di no. Non pensano all’attuale problema dell’attraversameento delo Stretto o delle possibili penali a carico della Regione se la revoca ha effetto. Noi non vi abbiamo votati e ciò non significa che dovete oltraggiare il popolo che chiede moderne infrastrutture e che si facciano ! Il ponte non è escluso ovviamente ! Appena saliti iniziano a comportarsi male, invece. Altro che buon senso, manco sanno loro che cosa s’intende per buonsenso. Ma poi è un problema nazionale, non regionale visto che il dato ormai era tratto tra le due regioni. Non si può cambiare idea su un evento ufficiale perchè cambia un governo o addirittura una giunta. Andate al diavolo soprattutto Ferrandelli e il Movimento 5 Stelle !

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: