Economia & LavoroPrimo Piano

Annunciata una nuova protesta dagli operatori ex sportelli multifunzionali, il 23 novembre un corteo a Palermo

esperti-di-politiche-attive-del-lavoro

 (di redazione)   Ancora riflettori accesi sugli operatori degli ex sportelli multifunzionali  che annunciano un corteo di dissenso per tenere alta l’attenzione sulla sorte di circa 1500 uomini e donne improvvisamente inghiottiti nel buco nero dell’oblio, ex lavoratori della formazione professionale che rivendicano da mesi la dignità e il diritto al lavoro negato, sit in, fiaccolate, scioperi della fame  ed oggi l’ annuncio di un nuovo corteo, attraverso una lunga e sconfortante lettera pervenuta in redazione che pubblichiamo di seguito integralmente :
Siamo inghiottiti in un vortice che stritola le nostre vite e le nostre famiglie. Giornate vissute a tratti con speranza e a tratti con disperazione in un balletto continuo che ha logorato la nostra mente e il nostro fisico. Siamo stanchi di essere presi in giro da un pugno di lestofanti, senza meriti e senza parola. In questi lunghi giorni che sono diventate settimane, settimane che sono diventati mesi, mesi che sono diventati anni, abbiamo toccato con mano la disperazione allo stato puro, abbiamo urlato il nostro disagio economico, rivendicando il nostro diritto al lavoro, negato da una precisa strategia orchestrata da pupi e pupari. Il gioco su di noi è perverso, siamo in mano a gente senza scrupoli e senza coscienza che ci ha usati come pedine per raggiungere i loro scopi e continuare ad arricchirsi con il nostro sangue e quello dei nostri figli.” Il Sinalp Sicilia e i Lavoratori Liberi hanno programmato per giorno 23 Novembre 2016, un corteo di protesta per affermare i diritti dei lavoratori degli Ex Sportelli Multifunzionali. Il corteo partirà alle ore 9 da Via Imperatore Federico 70/B, (davanti la sede del Dipartimento Regionale del Lavoro) e raggiungerà la sede dell’Assessorato Regionale della Famiglia e del Lavoro (Via Trinacria), dove avrà luogo il sit in che si concluderà alle ore 14. La protesta vuole sollecitare l’attivazione delle procedure per l’immediata collocazione presso il Ciapi dei lavoratori. Tutti i deputati regionali, di maggioranza e di opposizione, hanno votato una norma, si sono impegnati attraverso dichiarazioni pubbliche nel far transitare il personale nell’ente in house per risolvere la vertenza e per assolvere, contestualmente, alla riforma nazionale in tema di politiche attive del lavoro, come si evince in maniera inequivocabile nelle note esplicative della norma. Quali sono gli elementi ostativi che consentono di mettere in atto tutte le procedure necessarie sui decreti attuativi e rimettere immediatamente al lavoro gli Operatori Ex Sportelli Multifunzionali? È questa la domanda che necessita di una risposta. Muniti di determinazione e resistenza danno appuntamento a tutti gli operatori delle province siciliane per spingere il governo e tutti i deputati affinché si attivino immediatamente per dare seguito alle promesse sancite dalla legge. Basta con i proclami, basta con le belle parole, l’immobilismo dell’Assessore Miccichè e del Governo Regionale, continua a danneggiare i lavoratori del comparto.
 IL SEGRETARIO REG.LE COMP FORMAZIONE Dott. Gaetano Giordano I Lavoratori Liberi Operatori Ex Sportelli Multifunzionali
Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: