CronacaPrimo Piano

Amnesty International, una Domenica a due ruote per sostenere i diritti umani

da sx Sonia Tinnirello – direttivo Associazione parco Uditore – Marco Onorato – vicepresidente coordinamento Palermo Ciclabile – FIAB – Giuseppe Provenza – responsabile Gruppo 243 amnesty

Domenica 24 maggio sesta edizione a Palermo di “CicloAmnesty“,un appuntamento che si ripete per sostenere le battaglie umanitarie  di Amnesty International.

“Stop alla Tortura”,”My Body my Rights” ed una petizione per sensibilizzare le coscienze sulla violazione dei diritti umani in Azerbaigian, queste le tre nobili cause per le quali centinaia di palermitani, anche quest’anno, sono pronti a schierarsi con le loro biciclette per quella che si preannuncia una vera festa per l’affermazione dei diritti umani, attraverso le vie del centro.

Il giallo, colore simbolo dell’evento ciclistico, in onore alla tinta di Amnesty offrirà un colpo d’occhio di grande effetto. I partecipanti sono stati invitati ad indossare un indumento giallo, a tutti verrà fornito dagli organizzatori un nastrino col colore simbolo della giornata. Disponibile anche una “bandierina” di Amnesty per ogni ciclista.

Appuntamento alle ore 9.30 al Parco Uditore che quest’anno vedrà per la prima volta anche l’ “Associazione Parco Uditore” coinvolta nell’organizzazione insieme al “Gruppo 243 Amnesty” e al Coordinamento Palermo Ciclabile – FIAB”. Previsti due gazebi per le iscrizioni e per firmare la petizione umanitaria.

” Sostenere la petizione per uscire dall’egoismo quotidiano- afferma Sonia Tinnirello del direttivo “Associazione Parco Uditore”- la prima edizione che vede il Parco dell’Uditore coinvolto in questa iniziativa; oggi finalmente il Parco è stato derattizzato e disinfestato con l’intervento di una ditta privata; abbiamo impiegato i fondi raccolti durante la Festa di Primavera per rendere immediatamente fruibile l’area ai palermitani”.

“Un impegno civile che si rinnova e riscuote di anno in anno sempre più consensi ed iscritti-evidenzia Marco Onorato Vice Presidente Coordinamento Palermo Ciclabile – Federazione Italiana Amici della Bicicletta- già 400 i partecipanti alla passeggiata in città nel 2014; invito i palermitani a pedalare ancora con più energia insieme a noi per questa importante battaglia di presa di coscienza”.”

“L’ultima domenica di maggio in concomitanza alla nascita di Amnesty International- sottolinea Giuseppe Provenza Responsabile Gruppo 243 Amnesty- per lanciare un forte messaggio,  contro qualsiasi tipo di tortura che seppur messa al bando dalla Convenzione delle Nazioni Unite nel 1984 continua ed essere usata in molti Paesi nei confronti di presunti criminali, sospetti di minaccia alla sicurezza nazionale, dissidenti, al fine di estorcere confessioni, punire e privare della dignità. Casi di tortura registrati da Amnesty in 141 nazioni tra il 2009 ed il 2014. Anche prendere decisioni sulla propria salute , il proprio corpo, la propria vita riproduttiva è un diritto umano- continua a spiegare Giuseppe Provenza-e spesso tutto ciò è inficiato dall’intervento di alcuni governi. Infine-conclude il Responsabile di Amnesty, inconcepibile che in Azerbaigian Paese che ospiterà i giochi Europei chi si oppone al governo rischi il carcere, e per questo da qua partirà la campagna per una petizione a favore del rispetto dei diritti umani in Azerbaigian”.

Appuntamento domenica alle 9.30 al parco Uditore Piazza Einstein, partenza alle 10,30 per un percorso che da via Leonardo Da Vinci  attraverserà via Uditore, via Tiepolo, via Bernini, viale Michelangelo, rotonda viale Regione Siciliana, via G. D’Arezzo, via Principe di Palagonia, via p.di Paternò, via Piemonte, viale Campania, viale Brigata Verona, piazza Vittorio Veneto, via della Libertà, piazza Mordini, Piazza Castelnuovo via Dante, via Serradifalco, Piazza Camporeale, piazza Sacro Cuore, via Guglielmo Il Buono, Giardino della Zisa, via Michele Piazza, via Zisa, via Mulini, via degli Emiri, via Nina Siciliana, parcheggio Cosimo Aleo, viale Regione Siciliana, rotonda Leonardo da Vinci, arrivo Parco Uditore.

Per i primi cento “pedalanti” cento borracce da polso offerte da Percorrere e penne donate da Cts.

Info Amnesty International Sezione Italiana Gruppo243 Italia gr243@amnesty.it 3201161920

Massimo Brizzi

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: