Primo Piano

Amia, Fit Cisl: “servono certezze”

“Il sindaco ha fatto sapere di aver trasmesso al Ministero Sviluppo Economico una nota con la quale ha confermato tutti gli impegni assunti dal comune di Palermo in sede di concordato preventivo attraverso il liquidatore, e ha ribadito la volontà di adeguare il contratto di servizio con Amia all’avvio della Newco.

Prendiamo atto di queste volontà in attesa di un riscontro concreto, abbiamo infatti chiesto la lettera inviata al Ministero a conferma delle rassicuranti parole del primo cittadino”.

Ad affermarlo dopo l’incontro che si è tenuto a Villa Niscemi fra le parti sociali e il sindaco Orlando sulla vertenza Amia, è Dionisio Giordano Segretario Fit Cisl Ambiente: “I due punti sui quali si è concentrata la discussione di oggi, conferma degli impegni sul concordato e adeguamento contratto di servizio, sono fondamentali per la salvezza e la sopravvivenza dell’azienda. Sullo stipendio abbiamo chiesto scadenze certe, il comune ha fatto sapere di aver trasmesso oggi il mandato per il pagamento”.

“Tutto ciò non placa la preoccupazione fra i lavoratori del gruppo Amia soprattutto in attesa della decisione del Tribunale prevista per venerdì primo marzo. Ci auguriamo che fra i soggetti istituzionali interessati prevalga raziocinio e senso di responsabilità, considerando fra l’altro gli impegni oggi riconfermati dall’amministrazione comunale, anche al fine di evitare che decisioni inaspettate, possano far ripiombare la città in emergenza igienico-sanitaria”. conclude Giordano

Comunicato stampa

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button