Scuola e Università

Ambiente: nelle scuole catanesi la raccolta dei rifiuti elettronici

Rifiuti elettronici. Foto Internet

Recuperare materiali elettrici ed elettronici fornendo anche un contributo importante per la tutela dell’ambiente: sono gli obiettivi principali dell’iniziativa promossa dall’Amministrazione comunale in collaborazione con una ditta specializzata. Il progetto prevede la raccolta gratuita dei rifiuti tecnologici (RAEE) nelle scuole e negli enti pubblici cittadini.

Il piano è stato illustrato a Palazzo della Cultura dall’assessore all’Ambiente Carmencita Santagati. Alla presentazione dell’iniziativa hanno partecipato dirigenti e docenti di alcune scuole cittadine, i funzionari del Comune di Catania Enzo Caruso e Silvana Contino, le rappresentanti dell’azienda Fernanda Pellegrino ed Ester Belfiore.

Il progetto si inserisce nell’ambito delle politiche attivate dall’amministrazione comunale in materia ambientale – sottolinea l’assessore Carmencita Santagati – e permetterà a tutti i circoli didattici cittadini, ma anche agli enti pubblici che ne faranno richiesta, di smaltire gratuitamente i rifiuti elettrici ed elettronici”.

Pile, accumulatori, stampanti, monitor, computer, tv, lampadine, cartucce esauste, condizionatori e materiale elettronico, tutti rifiuti pericolosi se dispersi nell’ambiente, grazie alla convenzione firmata dal Comune di Catania con l’azienda FG di Belpasso, possono essere smaltiti gratuitamente senza arrecare danno all’ambiente e salvaguardare la qualità della vita e la salute dei cittadini catanesi. Gli elettrodomestici, le apparecchiature elettroniche, i materiali elettrici, infatti, se non smaltiti in discarica nel tempo inquinano l’aria, le falde acquifere e il suolo. Grazie a questo servizio, gli elettrodomestici dismessi dopo una prima fase di smontaggio passano alla seguente fase di bonifica delle parte nocive e pericolose.

“Questo è un altro tassello che stiamo aggiungendo all’organizzazione generale della raccolta differenziata in città – conclude l’assessore Santagati – il riciclo è infatti, a mio parere una grande invenzione della civiltà contemporanea, un’ utile svolta della condizione dell’uomo moderno”.

La convenzione ha la durata di un anno e prevede una fase di sensibilizzazione, avviata con questa prima riunione, a cui seguiranno una serie di incontri programmati con alunni e docenti nelle scuole cittadine per illustrare l’iniziativa e divulgare le buone pratiche per effettuare la raccolta differenziata. La ditta in base al protocollo d’intesa provvederà con propri mezzi e personale alla raccolta, al trasporto e allo stoccaggio del materiale da smaltire. Per usufruire di questo servizio le scuole e gli enti pubblici possono telefonare al seguente numero 095-7193549 oppure inviare una richiesta di prenotazione ritiro inviando un fax al numero 095-7867520. E ancora ai numeri della segreteria della direzione Ambiente 095-7422713 oppure allo 095-7422709

Comunicato stampa

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com