Arte e Cultura

Palermo, V edizione Premio Franca Florio: la ricchezza della genuinità

Da sinistra Giovanni Pellerito, Camillo Ricordi, Patrizia Livreri, Lidia Tilotta,. Mons. Domenico Mogavero, Giuseppe Perrotta

Presentato ieri presso la sala convegni della GAM, Galleria d’Arte Moderna di Palermo, la V edizione del premio Franca Florio. Il presidente del Premio Franca Florio, Patrizia Livreri, insieme all’assessore Marco di Marco, Lidia Tilotta e Giovanni Pellerito ci racconta le novità di questa edizione.

Un’edizione segnata da un’importante innovazione, quella della partnership con Benvenuta Italia, format di comunicazione delle eccellenze italiane nel mondo, che con il suo magazine e i suoi eventi,  rappresenta da parecchi anni uno dei capisaldi della comunicazione del made in Italy.

“Benvenuta Italia porta il brand Italia in giro per il mondo. Questa estate durante la XXX edizione dei giochi olimpici , Benvenuta Italia, è diventata porta bandiera dei valori del Made in Italy grazie a una manifestazione, Benvenuta Italia Street, evento che ha messo in primo piano l’arte, la cultura, la musica e la cucina del Belpaesecosì parla ai nostri microfoni Giovanni Pellerito, direttore editoriale ed esperto in comunicazione.Continua Pellerito: “Il Premio Franca Florio, è una delle eccellenze che ci pregiamo di aver inserito nel nostro circuito di relazioni internazionali”.

Il Premio Franca Florio è stato assegnato  in occasione di Benvenuta Italia Street,  all’Ambasciatore Italiano della Cultura, Carlo Presenti,  e a Paul Krugman, premio Nobel 2008 per l’Economia. Rita Levi Montalcini, Federico Faggin, Andy Garcia, Giancarlo Giannini, Marcello Giordani, Bruno Gridelli, sono stati insigniti negli anni passati del Premio.

Il comitato d’onore presieduto dal prefetto Giancarlo Trevisone ha decretato i seguenti vincitori delle diverse sezioni che variano nel  campo dell’economia, della medicina, dell’ingegneria, della fisica, della musica, del teatro, del cinema, dello sport e del sociale,  e che operano ancorate a quella idea di genuinità, vera ricchezza dell’umanità.

I premi  vanno a Mauro Ferrari, presidente e Amministratore delegato del Methodist Hospital Research Institute a Huston, principale centro di ricerca medica al mondo. Ferrari è considerato il gigante delle nanotecnologie, massimo esperto di nanomedicina padre dell’oncofisica. E si continua con Camillo Ricordi, discendente della famiglia Ricordi, si autodefinisce pecora nera della famiglia perché non ha seguito la vena artistica familiare, ma è diventato soltanto un luminare della medicina, direttore del Diabetes Research Institute di Miami. E ancora premi a Mons. Domenico Mogavero, vescovo di Mazzara del Vallo, per il suo impegno a favore della pace e dell’accoglienza dei popoli del Mediterraneo e ideatore della CERNA, Conferenza Episcopale Regionale del Nord Africa. Premiato anche Giuseppe Perrotta, dal mondo dell’informatica e delle telecomunicazioni. Una premiazione velata da commozione è stata quella in memoria di Marilù Fernandez, la signora del corallo. Un premio alla memoria consegnato ai figli che hanno descritto la madre come donna fiera della sua sicilianità e fiera del proprio lavoro. Marilù metteva l’amore in ogni creazione che faceva. Così la ricordano i figli.

Quest’anno il leitmotiv del premio è stato La ricchezza della genuinità e Franca Florio, la Franca di D’Annunzio, era genuina, era vera. Grande donna, moglie  di un prestigioso imprenditore della Belle Epoque siciliana,  che ha ispirato molte per eleganza e classe. Non poteva questo premio prendere diverso nome.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button