CronacaPrimo Piano

Alia, carabinieri arrestano padre e figlio per armi e droga

Foto internet

Nell’ambito di una serie di controlli nelle aree rurali, finalizzato alla ricerca di armi ed alla prevenzione dei furti, i Carabinieri della Stazione di Alia e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Lercara Friddi, hanno tratto in arresto Ciro Mario Chimento, nato ad Alia, classe 1960, e Salvatore Chimento, nato a Palermo, classe 1984.

Durante una perquisizione effettuata alle prime luci dell’alba di ieri, domenica 22 giugno, in un caseggiato rurale di proprietà della famiglia Chimento, sono stati rinvenuti, ben occultati in un divano, un fucile a pompa cal. 12 con matricola abrasa, diversi colpi, un panetto di un etto di hascish e due passamontagna.

Padre e figlio, che in un primo momento hanno anche tentato invano la fuga nelle campagne, sono stati arrestati con l’accusa di detenzione abusiva di un’arma clandestina e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

L’operazione si colloca nel più ampio contesto di controlli delle aree rurali che va avanti da diverse settimane nel territorio della Compagnia. Proprio un mese fa durante analoga attività, due soggetti di Castronovo di Sicilia erano stati denunciati a piede libero per ricettazione dai Carabinieri, che avevano trovato in un casolare in campagna oggetti provento di un furto avvenuto ad ottobre.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button