Economia e Lavoro

Agricoltura. Palermo aderisce al Comitato Civico “Conca d’Oro”

Foto internet

La Giunta Comunale ha deliberato l’adesione del Comune di Palermo al Comitato Civico “Conca d’Oro” per la progettazione partecipata al Piano Strategico Comunale sulla tutela e la valorizzazione delle aree agricole urbane e periurbane di Palermo. A rappresentare l’Amministrazione Comunale nel Comitato sarà l’Assessore alla Vivibilità e Ambiente Giuseppe Barbera.

Nel progetto saranno anche coinvolti gli Assessorati alla Pianificazione Territoriale, alle Attività Produttive, alla Scuola, alla Cittadinanza Sociale e al Territorio che concorreranno attivamente ai lavori partecipativi e di sviluppo intersettoriali condotti dal Comitato Civico in sinergia con le proprie attività di programmazione. Il Comune di Palermo chiederà alla Regione l’acquisizione di competenze e risorse economiche necessarie alla partecipazione dell’Amministrazione Comunale e del Comitato Civico “Conca d’Oro” con funzioni di Organismo Intermedio alle attività di sviluppo progettuale dell’ITI Concadoro.

“Cercheremo di utilizzare quel 20% di territorio libero dall’urbanizzazione nel territorio destinandolo all’attività agricola per migliorare Palermo portandola al livello delle più importanti città internazionali – ha detto l’Assessore Barbera. Soltanto attraverso una intelligente politica in materia, pensando anche affidando i terreni ai privati, si potrà portare avanti l’idea di coltivare cibo sano a tutela della nostra salute”.

Alla base del Piano Strategico Comunale, che si configura come una iniziativa pilota, c’e’ la volontà di tutelare e valorizzare le attivita’ agricole svolte in prossimita’ dell’area metropolitana di Palermo, fortemente influenzate dalla pressione esercitata dallo sviluppo urbano e delle infrastrutture a esso collegate, favorendo la nascita di un sistema agricolo locale di qualita’ centrato sul raccordo tra produzione e consumo e sull’avvio di nuove metodiche commerciali, le cosiddette “filiere corte”.

Il partenariato “Conca d’oro” nasce come organismo partecipativo in cui diversi soggetti pubblici e privati concorrono nella definizione di una strategia e di un piano di azione condivisi che, una volta attuati, consentiranno di ripristinare i legami intersettoriali esistenti tra i sistemi agricolo, ambientale, paesaggistico, urbanistico e sociale, favorendo a livello locale lo sviluppo economico ed occupazionale ed anche benefici economici sia per i produttori che per i consumatori generati dal raccorciamento delle filiere Km Zero, Miglio Zero, convenzioni per la fornitura a domicilio di derrate alimentari prodotte localmente.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com