CronacaPrimo Piano

Aggressione al sindaco di Catania Enzo Bianco

Questa mattina intorno alle 8.45 , il sindaco di Catania, Enzo Bianco, è stato aggredito mentre passeggiava in via Gabriele D’Annunzio. Il fatto è avvenuto in pochissimi secondo. Bianco ha ricevuto in pieno volto un pugno e uno schiaffo. L’aggressore, Mario Nicotra, di 49 anni, è stato immediatamente arrestato. Ancora non sono chiari i motivi dell’aggressione.

TUTTI I MESSAGGI DI SOLIDARIETA’

L’AnciSicilia condanna il vile gesto ed esprime solidarietà ad Enzo Bianco che, questa mattina, è stato aggredito sotto casa.

“Ci troviamo nuovamente di fronte all’ennesimo atto intimidatorio ai danni di un amministratore. La nostra Associazione si oppone con forza a ogni forma di prevaricazione, nella speranza che tutti gli amministratori siano sempre in grado di svolgere nella maniera più serena possibile, un compito complesso e impegnativo”.

Lo hanno detto Leoluca Orlando e Mario Emanuele Alvano, rispettivamente presidente e segretario generale dell’AnciSicilia, che aggiungono: “Nei confronti di questo preoccupante atto intimidatorio tutti noi nutriamo sentimenti di rabbia che, però, non cancellano la voglia di fare crescere le città nel pieno rispetto delle leggi. Per questo motivo continueremo a collaborare con le forze dell’ordine testimoniando l’impegno di tutti i sindaci che, ogni giorno, lottano per affermare i valori di trasparenza e legalità contro la criminalità mafiosa”.

Di seguito il messaggio di solidarietà espresso dalla presidente del Consiglio Comunale Francesca Raciti: 

“A nome anzitutto mio personale e dell’intero Consiglio Comunale esprimo vicinanza e solidarietà al sindaco Enzo Bianco, vittima stamani di una vile aggressione a Catania.  L’episodio rappresenta una ferita per l’intera città, perché segue ad altri fatti di violenza già accaduti nelle scorse settimane e testimonia come sia necessario fare fronte comune contro il proliferare di atteggiamenti violenti in cui sta sfociando, in maniera ingiustificata, il disagio sociale di fette sempre più grandi di popolazione.

In questo quadro chi, come il sindaco Bianco, si mette ogni giorno al servizio della proprio Città assumendo l’oneroso compito di amministrarla contemperando le necessità legate alla crisi economica e finanziaria e allavolontà di riscatto e di rilancio dell’intera città, finisce per essere maggiormente esposto. Occorre dunque una risposta ferma ed univoca dal mondo della politica, di tutte le istituzioni, della società civile organizzata e da ogni singolo cittadino, nella consapevolezza che, dalle stagioni difficili come quella da cui con impegno si sta cercando di tirare fuori la città di Catania, non si esce con gesti violenti, ma con vicinanza, capacità di ascolto e solidarietà reciproca tra amministratori e amministrati”.

A seguito dell’aggressione verificatasi questa mattina ai danni del primo cittadino di Catania Enzo Bianco, Manlio Messina a nome del gruppo consiliare “Area Popolare” (Tuccio Tringale, Salvo Giuffrida, Salvatore Tomarchio e Carmelo Sgroi), esprime la massima solidarietà e vicinanza”. “Il gravissimo atto di questa mattina – aggiunge l’eurodeputato Giovanni La Via – è il risultato, di quella campagna di odio nei confronti della politica, auspichiamo il ritorno ad un sereno clima di confronto democratico anche in un periodo di grave crisi”.

Il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Giovanni Ardizzone, esprime, a norme personale e dell’intero Parlamento, solidarietà al sindaco di Catania, Enzo Bianco, per la brutale aggressione di cui è stato vittima stamattina.

“Ormai quotidianamente – afferma Ardizzone – c’è chi alimenta odio sociale contro la politica, esasperando il conflitto sociale e i più esposti, in particolare, sono i sindaci che rappresentano il front-office della disperazione, tutti i giorni alle prese con i problemi della gente. Chi alimenta quest’odio è responsabile senza alcuna attenuante”.

Di seguito il messaggio di solidarietà espresso dal Gruppo  Consiliare “Catania Futura” per l’aggressione al sindaco Enzo Bianco:

“A nome della Commissione Speciale “Sicurezza Urbana” e del Gruppo Consiliare “Catania Futura” si esprime piena solidarietà al Sindaco Enzo Bianco. Quello di oggi è un atto di una violenza inaudita nei confronti delle istituzioni e di tutta la città. Auguriamo al Sindaco una pronta guarigione e siamo sicuri che tornerà in campo più forte di ed energico di prima. Lo aspettiamo in Commissione Speciale, da lui voluta fortemente, per discutere insieme sulle linee guida da intraprendere per garantire ancor più la sicurezza in città”.

I Consiglieri Comunali Carmelo Nicotra, Sebastiano Arcidiacono e Giuseppe Catalano del “Partito Sicilia Democratica” del Comune di Catania condannano e disapprovano la vile aggressione subita dal Sindaco Enzo Bianco, al quale esprimono solidarietà e vicinanza.  – Bisogna che tutti si impegnino perché questi atti “da clima di odio” – dichiara il Capogruppo Carmelo Nicotra – non succedano più e Catania torni ad essere  una città civile nel pieno rispetto delle regole e delle istituzioni.

“Incondizionata solidarietà al sindaco di Catania Enzo Bianco per la vile aggressione subìta, che conferma ancora una volta come attualmente, più che in passato, i sindaci siano i soggetti più esposti e vulnerabili in questo drammatico contesto economico e sociale”. Lo afferma il presidente della Commissione regionale Antimafia  Nello Musumeci in seguito all’aggressione avvenuta stamattina nei confronti del sindaco di Catania.

Confindustria Sicilia è vicina a Enzo Bianco, sindaco di Catania, vittima oggi di una inspiegabile aggressione. “È necessario – afferma Antonello Montante, presidente degli industriali siciliani – garantire un clima di serenità, affinché ciascuno possa lavorare al meglio per il bene della collettività”.

 

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close
Close
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: