CronacaPrimo Piano

Addio all’astrofisica Margherita Hack

È morta questa notte una delle menti puù brillanti, addio all’astrofisica Margherita Hack. Aveva compiuto 91 anni lo scorso 12 giugno e da una settimana era ricoverata a Trieste all’ospedale di Cattinara per problemi cardiaci di cui soffriva da tempo. Accanto a lei il marito Aldo, con la quale era sposata da 70 anni, Tatiana, che la assisteva da tempo, la giornalista Marinella Chirico, sua amica personale, e il responsabile del polo cardiologico, Gianfranco Sinagra.

La Hack era nata a Firenze nel 1922 e si era trasferita a Trieste nel 1963, dove viveva in una casa nel quartiere di Roiano. Senza figli, donna impegnata socialmente, vegetariana da sempre, grande divulgatrice, la Hack era anche una appassionata animalista: aveva otto gatti e un cane.

«Il mondo della scienza perde una grande personalità, una grande donna, che si è prodigata una vita intera per affermare i diritti di libertà, di legalità e di uguaglianza» dice il Rettore dell’Università di Udine Cristiana Compagno.

“La scomparsa di Margherita Hack è una grande perdita certamente per il mondo della scienza ma anche per tutta la società civile.” Lo afferma il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando, appresa la notizia della scomparsa dell’astrofisica spentasi stanotte.

“La Hack è stata uno dei grandi scienziati italiani che hanno saputo coniugare all’impegno per la ricerca quello civile, con uno stile ed una capacità comunicativa altissimi, con una passione capace di coinvolgere e rendere partecipi.”

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button