Ambiente e TerritorioPrimo Piano

A scuola per imparare a pilotare i droni per l’Agricoltura 4.0

Sono sempre più gli Istituti scolastici che propongono tra le materie tecniche o di formazione aggiuntiva, un corso per la costruzione o il pilotaggio dei droni. All’Istituto professionale “Giuseppe Medici” di Legnago in provincia di Verona, gli alunni supervisionati dal professore Minozzi ,dalla professoressa De Donno insieme al pilota istruttore di UAS Donatello Donnoli, hanno avuto la possibilità di approfondire lo studio sui droni, nel contesto delle applicazioni nel settore della Precision Farming e Agricoltura 4.0. Oltre all’ormai consueto patentino per la guida del trattore, quest’anno si ottiene l’attestato di pilota UAV (droni) nella categoria Open A1-A3.

I ragazzi con in mano il “patentino per i droni” foto istituto Legnano

L’Istituto Giuseppe Medici di Legnago, guidato dal Dirigente scolastico Prof. Stefano Minozzi, utilizzando i fondi del Programma Operativo Nazionale del Miur, ha dato l’opportunità agli studenti di seguire alcuni corsi formativi riguardanti tematiche legate ai vari indirizzi dell’istituto. Le proposte sono state le più varie e ben partecipate. Tra queste, è senz’altro da segnalare il corso basico sull’utilizzo dei droni per la precision farming, indirizzato principalmente agli studenti di indirizzo Agrario, tenuto dall’Imprenditore del settore UAS, P.I. Donatello Donnoli, Flight Instructor UAV (Unmanned Aerial Vehicle) e titolare del sito www.istruttoredivolo.com. Durante il corso  gli  studenti  hanno potuto cimentarsi nell’apprendimento dei movimenti e delle funzioni dei droni, scoprendo i molteplici utilizzi che potrebbe avere un velivolo radiocomandato in un’agricoltura 4.0, basata sull’uso di tecnologie per ridurre gli sprechi di materie prime e ridurre le emissioni di CO2.

Droni in agricoltura foto ANSA

Ad esempio, un drone equipaggiato di speciali fotocamere multispettrali è in grado di rilevare l’indice di vegetazione delle piante, aiutando così l’agricoltore a scegliere le pratiche agronomiche più adeguate per rendere maggiormente produttiva la coltura, individuando le zone con maggior bisogno di cure. Il corso è stato supportato dalla Prof.ssa De Donno in qualità di tutor che ha coinvolto gli studenti in modo propositivo ed entusiasmante. Si è trattato di un momento formativo coinvolgente e seguito con molto interesse da più di venti studenti e dai tecnici dell’Azienda agricola della scuola. Gli iscritti, dopo aver studiato le principali regole aeronautiche legate al settore Uav e aver compreso come pilotare un drone attraverso delle attività pratiche di volo, hanno conseguito anche il primo attestato di pilota di droni.

Fabio Gigante

Articoli Correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button