CronacaPrimo Piano

A Lercara Friddi beccati 30 furbastri che intascavano il redditto di cittadinanza

Intascavano il reddito senza averne diritto scovati 30 “furbetti” dai carabinieri

 

I Carabinieri di Lercara Friddi hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Termini Imerese, per indebita percezione del “reddito di cittadinanza”, 30 persone, di età compresa tra i 20 e gli 80 anni, tutte residenti a Lercara.

A conclusione di una peculiare attività investigativa avviata nel gennaio scorso, i militari hanno appurato che le 22 donne e gli 8 uomini, per lo più incensurati, al fine di eludere i controlli da parte dell’INPS, avevano reso dichiarazioni mendaci o incomplete nella dichiarazione sostitutiva unica, omettendo dati obbligatori e percependo, quindi, indebitamente il reddito di cittadinanza, ovvero percependolo in misura superiore al dovuto.

Il danno erariale complessivo è quantificato in circa € 235.000 e sono in corso le procedure per la sospensione del beneficio ed il recupero di quanto indebitamente percepito.

Articoli Correlati

2 Commenti

  1. Berlusconisti,minacce e rumori molesti induateia. 56/58/66...parolacce..Ed estorsori... ha detto:

    Io credo ancora nel reddito…

  2. ew131 camiuonisti, stalkers, parolacce, effrazioni , minacce, petronilli, estorsione e puffo fortuto insulso ha detto:

    per ogni furbetto ci sono tre persone oneste che hanno bisogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button