CronacaEconomia e LavoroFormazionePrimo PianoScuola e Università

100 GIOVANI PER IL NUOVO BANDO DI SERVIZIO CIVILE IN SICILIA

La rete del Gonzaga con 8 enti no profit è pronta a scegliere 100 giovani per il nuovo bando del Servizio Civile Universale

La rete del Gonzaga con 8 enti pronta a scegliere 100 giovani per il nuovo bando di Servizio Civile Universale, in Sicilia Palermo e Catania.

La rete è costituita da 8 enti non profit, con il coordinamento del  Gonzaga Campus dei padri gesuiti, è pronta a selezionare 100 giovani volontari da impiegare in 4 progetti di Servizio Civile Universale, con una remunerazione mensile di € 444,30.

Gli istituiti ed enti no profit che fanno parte della rete, oltre il Gonzaga, sono i seguenti:  Istituto Pedro Arrupe; Centro Astalli Palermo impegnato nella tutela dei diritti, nell’integrazione e nell’inclusione delle persone; Polisportiva Gonzaga ASDC; cooperativa sociale Al Azis che promuove processi di orientamento, formazione professionale e inserimento socio-lavorativo soprattutto per i giovani a rischio; associazione Arces dedicata agli interventi integrativi e di accompagnamento allo studio; cooperativa  Parsifal impegnata in attività a favore delle fasce più deboli della popolazione nelle periferie di Palermo; Provincia Siciliana delle Figlie della Carità Canossiane che opera negli ambiti educativi con la scuola primaria a Catania e con le scuole dell’infanzia a Catania ed Aci Bonaccorsi.

L’obiettivo comune di tale partenariato è quello di mettersi al servizio della comunità siciliana e dei giovani in modo nuovo e creativo, mettendo a disposizione 26 sedi (a Palermo e Catania) per accogliere 100 giovani volontari;  48 giovani, tra i 100 scelti, saranno selezionati per  un’esperienza significativa nel settore dell’educazione formale ed informale, anche in diverse lingue, avendo come destinatari privilegiati i minori e i giovani della scuola italiana dell’International School e della Polisportiva del Gonzaga Campus.

Il Servizio Civile Universale è l’opportunità messa a disposizione dei giovani dai 18 ai 29 anni non ancora compiuti, di dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico inteso come impegno per il bene comune e che permette di acquisire competenze spendibili nella vita e per l’inserimento nel mondo del lavoro mediante una formazione mirata al fine di far maturare, inoltre, crediti formativi universitari e un punteggio valido nei concorsi pubblici, che, riscattabile ai fini pensionistici, prevede una remunerazione mensile di euro 444,30 nonché la certificazione delle competenze acquisite.

Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro il 26 Gennaio 2022, ore 14.00, potranno parteciparvi soggetti di età compresa tra i 18 e i 28 anni. 

I partecipanti svolgeranno per un anno, a Palermo e Catania, attività educative, di assistenza e di animazione per minori, giovani e migranti.  

I progetti per i quali candidarsi sono 4 e più precisamente :

Art Inclusive”, “Il Villaggio dell’Educazione” “Gener-Azioni al Sud” e “Fratelli Tutti!” finanziati con il bando ordinario, hanno anche una riserva di posti dedicati ai giovani con minori opportunità, che hanno un basso reddito (Isee pari o inferiore a 10 mila euro).

Le attività in cui i volontari saranno coinvolti sono di varia natura: attività educative, di tutoraggio scolastico, di supporto all’apprendimento per i bambini con bisogni educativi speciali, attività ludiche, ricreative, sportive, artistiche, culturali, interculturali e di comunicazione sociale.  E ancora animazione culturale e orientamento e accompagnamento lavorativo dei giovani, inserimento e integrazione dei migranti, conservazione del patrimonio artistico e cura delle biblioteche.

I progetti sono parte di un ampio programma di intervento che risponde all’obiettivo 4 dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e sono realizzati anche in collaborazione con l’Istituto Don Calabria che, da anni, opera a Palermo e in tutto il territorio nazionale, negli ambiti dell’educazione e dell’assistenza.

Per maggiori dettagli sulla partecipazione è possibile consultare il sito gonzagacampus.it/serviziocivileuniversale/ , nella sezione dedicata al Servizio Civile; li sonbo indicate le modalità di presentazione della domanda, le schede sintetiche di tutti i progetti con le sedi e le attività previste in ciascuna delle sedi, inoltre è possibile ancheconoscere i criteri di selezione.

Come si presenta la la domanda?

La domanda di partecipazione va presentata esclusivamente con lo SPID, attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL)  tramite pc, tablet o smartphone, all’indirizzo: https://domandaonline.serviziocivile.it

Per reperire i  progetti della rete del Gonzaga basterà inserire nel format “Scegli il tuo progetto in Italia”, la regione “Sicilia” e l’Ente “Istituto Gonzaga – Centro Educativo Ignaziano” codice ente SU00069.

La rete suggerisce ai giovani che desiderano presentare domanda di comunicarlo prima possibile, inviando il curriculum firmato all’indirizzo serviziocivile@gonzagapalermo.it Saranno invitati a partecipare ad una riunione on line il prossimo 17 Gennaio, nella quale verranno presentati tutti i progetti e fornite tutte le informazioni e i chiarimenti che possono tornare utili ad una corretta compilazione della domanda e alla scelta del progetto e della sede ritenuta più idonea.

 

Articoli Correlati

Un commento

  1. ew 131 buttane arraggiate, parolacce, circonvenzioni, minacce industria, molestia mentale e del sonno industria, il puffo fortuto insulso, berlusconisti calamiggnatto 59 ha detto:

    non sono per le fansioni forzate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button