Primo Piano

Ztl, si rischia il blocco. Figuccia: “Bene la norma approvata dall’Ars. Adesso il referendum”

Angelo-Figuccia-300x200

Nella seduta che si è tenuta lunedì all’Ars è stata approvata la norma sulle Ztl che obbliga i Comuni a varare tariffe diverse a secondo se si è residenti o meno. Angelo Figuccia, consigliere comunale si mostra abbastanza soddisfatto: “E’ una piccola vittoria quella che abbiamo ottenuto sulle Ztl a Palermo. Nella mia qualità di consigliere comunale di Forza Italia, sin dal primo momento ho portato avanti una battaglia serrata contro questo odioso balzello che l’amministrazione Orlando ha messo in piedi ai danni dei cittadini. I tre percorsi intrapresi, ossia il ricorso al Tar, la proposta di indire un referendum che portasse i cittadini alle urne su questo tema e l’emendamento presentato nella legge Finanziaria all’Assemblea Regionale Siciliana da Forza Italia, hanno evidentemente portato a una decisiva frenata”.

“Comunque, manterremo alta l’attenzione per evitare che il sindaco Orlando e la sua variopinta maggioranza possano tentare qualche subdola manovra per aggirare le norme approvate dall’Ars. Continueremo, inoltre, a batterci affinchè i palermitani possano esprimersi su questa materia attraverso il referendum, il cui regolamento attuativo abbiamo inviato nei giorni scorsi al segretario generale del Comunale Fabrizio Dall’AcquaIn linea di principio – continua Figuccia – le Ztl possono anche essere un provvedimento valido per ridurre l’inquinamento, ma la proposta di Orlando e della sua giunta è stata pensata solo per fare cassa, a differenza di quanto dichiarava lo stesso Orlando durante la campagna elettorale del 2012 parlando di zone blu quando affermava. All’illegalità tecnica ho aggiunto un dissenso politico, rispetto alla cultura del far cassa sui bisogni fondamentali o sui servizi ai cittadini. Mi chiedo dove sia finito adesso quel dissenso e che fine abbia fatto la volontà del sindaco di non fare cassa sulle spalle dei cittadini, forse ha cambiato idea o ha dimenticato ciò che affermava durante la campagna elettorale? Si tratta di un quesito su cui sono certo che tanti cittadini palermitani si stanno interrogando”.

l

Tags
Moltra altro

Panasci

Giornalista editore e musicista. Da 20 anni anche produttore

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.