Primo Piano

Zampa…Yes or Not?

Foto da Internet

L’interrogativo frequente del momento è : pantalone a Zampa si o no? Decisamente SI.

Sarà sicuramente difficile riabituarsi a questo cambio di stile, che per 4-5 anni ci ha portato ad indossare pantaloni e jeans praticamente tatuati sulla pelle, il cosiddetto modello “skinny”; oggi la moda ci riporta indietro nel tempo, quindi si ritorna al jeans/pantalone a Zampa.

Ma torniamo alle origini: il pantalone a Zampa d’elefante è nato negli anni ’70, aderente fino al ginocchio e marcamente svasato oltre esso. I pantaloni a Zampa nelle loro più sfavillanti apparizioni sono stati i favoriti dalle star del rock, oggi la storia ritorna.

Schiariamoci un po’ le idee, perché in realtà la moda non ci riporta propriamente al pantalone a zampa, bensì al pantalone/jeans  “svasato”. La svasatura, infatti, serve a bilanciare la forma dei fianchi senza accentuarli troppo, senza essere esageratamente evidente.

Il tessuto, infatti, resta aderente fino a metà coscia, scende dritto e arriva ad aprirsi solo nella parte finale, tale modello prende anche il nome di “wide legs” letteralmente “gambe larghe” nel senso positivo della parola.

E se è vero che la moda ogni 7 anni ritorna, e che non bisogna buttare nulla, è pur vero che venga rivisitata, ovvero migliorata.

Cerchiamo di rimanere sempre al passo con le nuove tendenze, senza rimanere indietro, perché aprite bene le orecchie: “La moda non aspetta nessuno”!

Giorgia Duro

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.