Esteri

Zach Sobiech: quando la musica diventa testimonianza di vita

Avere 18 anni e vedere la propria vita finire a causa di un destino nefasto. È ciò che è capitato a Zach Sobiech, un ragazzo come tanti, appassionato di musica e con un talento tutto da coltivare. Nel novembre 2009, nel pieno della sua adolescenza, gli è stato diagnosticato un osteosarcoma, un tumore maligno primitivo dell’osso che colpisce le metafisi delle ossa lunghe, soprattutto attorno al ginocchio e si manifesta con dolore intenso, tumefazione, cute calda con evidente reticolo venoso.

Da quel momento ha iniziato una serie di cure di chemioterapia che, pur non potendo guarirlo completamente, lo alleviava da un po’ dalle sofferenze. Sofferenze terminate nella giornata di ieri, quando la malattia ha vinto sul suo corpo; la notizia è stata diffusa dal Children’s Cancer Research Fund che, nel comunicato aggiunge parole di orgoglio verso questo ragazzo che ha saputo comunque lottare: “il cancro può aver preso troppo presto Zach, il quale lascia però un’eredità duratura.

Il suo messaggio di amore e speranza forniti attraverso testi e melodie memorabili sono impressi nelle menti e nei cuori di milioni di persone in tutto il mondo” Già, perché Zach sapeva bene il suo destino e ha deciso di raccontarlo in musica incidendo una canzone, Clouds, che si può definire il suo testamento. Il suo video su Youtube sta spopolando e la speranza ora è che cantando questa canzone il morale possa salire un po’.

Ecco il video:

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.