Primo PianoTelevisione

X Factor 7, Morgan infuriato: “Siete deliranti, giudizi indecenti”

Fuochi e fiamme per la prima puntata live di X Factor. Non sono mancate le diatribe all’apertura dell’edizione 2013 del programma. La gara inizia con un clima mite che svanirà ben presto.

Per la prima manche i concorrenti ad essere penalizzati dal pubblico sono i Free boys capitanati da Simona Ventura. I ragazzi sono giovanissimi, hanno tra i  16 e 17 anni, si chiamano Enrico Nardi, Kevan Giulia e Simone Frulio, tutti reduci da “Io canto”. I ragazzi sembrano aver soddisfatto le aspettative di tutti giudici anche se l’esibizione non sembra convincere particolarmente Morgan che (pur trovandoli bravi anche se un po’ acerbi) dopo la loro performance consiglia loro di dare un po’ più di attenzione alla musica e un po’ meno ai capelli.

Per la seconda manche ad avere la peggio è proprio un concorrente della squadra di Morgan, Lorenzo Lucarà che canta “Se sapessi come fai” di Luigi Tenco. Qui iniziano i problemi. I Free boys non possono esibirsi dopo la mezzanotte perché minorenni. Avevano infatti registrato nel pomeriggio una performance in cui si esibivano con “Umbrella” e “Grazie Perché” da mandare in onda in caso di spareggio. Partono allora le polemiche di Castoldi che ritiene imparagonabile un’esibizione dal vivo ad una registrazione. E come volevasi dimostrare Lorenzo Lucarà riceve tre giudizi negativi con la conseguente eliminazione. Il ragazzo si era esibito in “Emozioni” di Lucio Battisti e “Kiss from a rose”. La scelta di Battisti è sempre una sfida e a quanto pare secondo i giudici non è andata a buon fine questa volta.

I  Free boys sono salvi. Elio sottolinea la mancata presenza in Italia di una Boy band vera e propria e sarebbe questa una delle spiegazioni date dal giudice sul suo giudizio.

La furia di Morgan a questo punto è irrefrenabile: “Siete deliranti, sono giudizi indecenti”.

Infine il bizzarro giudice porta dei fiori ai colleghi per onorare la morte della loro morta ragionevolezza.

Ornella Caiolo

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.