Cronaca

“World festival on the beach”: manifestazioni annullate

Foto internet

Dopo ventisette anni consecutivi, l’Albaria si è vista costretta a cancellare le manifestazioni che affollavano la spiaggia prima del posizionamento delle cabine. La Mondello Immobiliare Italo-Belga ha deciso di occupare con diverse strutture le stesse aree del festival, bloccando e impoverendo il World Festival. Il contenzioso generato ad hoc dall’immobiliare Italo-belga ha chiesto al TAR Sicilia di annullare l’autorizzazione per la manifestazione richiedendo alla Regione un risarcimento di oltre 500mila euro per il mancato utilizzo dei 100 metri di spiaggia nei sei giorni del festival già disputato. Ad oggi il TAR non si è ancora espresso.

«La cancellazione del Windsurf Wolrd Festival è un occasione persa per la città di Palermo – racconta Eduardo De Filippis, consigliere della VII Circoscrizione -. L’evento sportivo e culturale, che da quasi trent’anni caratterizza l’inizio della bella stagione a Mondello, ha subito un’involuzione nel corso degli ultimi tempi. Tutto questo è legato ad annose diatribe burocratiche tra le amministrazioni: Regione, la società Italo – Belga e il circolo Nautico Albaria. Auspico un’apertura al dialogo tra le parti interessate al fine di iniziare in totale sinergia un accordo, per organizzare già dal prossimo anno una grande manifestazione sportiva per il bene della collettività e per il rilancio del golfo di Mondello».

Per la scorsa edizione del World Festival On The Beach, era stato comunque impedito l’utilizzo dell’area autorizzata, nonostante l’intervento del Tribunale di Palermo che in data 16 maggio 2012 aveva emesso il provvedimento d’urgenza che ordinava alla Mondello Immobiliare Italo Belga: “di rimuovere ogni e qualsiasi struttura, vecchia e nuova, collocata sulla c.d. “area 1″, estesa mq. 1445, di sua competenza; di rimuovere le cancellate sul marciapiede antistante le aree demaniali marittime di fronte piazza Valdesi e viale Regina Elena” e “di adottare ogni ulteriore accorgimento che si rendesse necessario, all’interno dell’area di sua competenza, al fine di permettere lo svolgimento della manifestazione denominata World Festival On The Beach”.

Il Moderatore ha contattato il direttore dell’Albaria, Vincenzo Baglione, in merito alla questione del contenzioso con la Società Italo Belga: “Non sono contro la società italo belga ma contro la Regione siciliana, che contiene gente che non può e non deve lavorare. Ci sono funzionari che fanno danni mostruosi. Si tutela l’interesse del privato a discapito del pubblico. Il festival non si fa ma solo la gara. cosi si va contro il turismo”

Clicca qui per visionare i verbali del contenzioso.

 

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.