Politica

Volontariato, Ardizzone: “Sbloccheremo contributi prima della pausa estiva”

Giovanni Ardizzone. Foto Internet

“Abbiamo il dovere di intervenire il prima possibile, per questo motivo solleciteremo il governo a sbloccare i pagamenti dell’anno scorso e a portare in Aula una proposta per i contributi del 2013, da approvare prima della chiusura della sessione estiva. Non siamo orgogliosi della Tabella H, ma del fatto che all’interno vi siano alcune associazioni che svolgono attività meritevoli, fornendo servizi troppo importanti che non possono cessare”.

Lo ha dichiarato il presidente dell’Assemblea regionale siciliana, Giovanni Ardizzone, nel corso dell’incontro con le associazioni di volontariato dell’Isola, che si è svolto stamattina in Sala Rossa a palazzo dei Normanni. La riunione è stata convocata, a seguito di un appello, il cui primo firmatario è il Centro di Accoglienza Padre Nostro di Palermo, dopo la bocciatura, da parte del Commissario dello Stato della cosiddetta ‘Tabella H’.

All’incontro hanno partecipato anche il presidente della prima Commissione legislativa, Marco Lucio Forzese e i deputati Alice Anselmo e Totò Lentini.
I rappresentanti delle associazioni hanno evidenziato la difficoltà a proseguire le attività sia perché, con l’impugnativa del Commissario, è stato azzerato il finanziamento del 2013, sia perché ancora non ha ottenuto il pagamento delle quote del 2012.

Le associazioni coinvolte sono: Centro di accoglienza Padre nostro, Meter, Ente nazionale per la protezione e l’assistenza dei sordomuti, Arcobaleno, Fondazione Banco alimentare, Centro studi don Calabria, Missione di speranza e carità, Recupero cerebrolesi, Banco delle opere di carità, Samot, Samo, Opera nazionale mutilati ed invalidi civili, Sclerosi multipla, Medullolesi spinali ed Euro mediterranean council for burns and fire disaster.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.