CulturaPrimo Piano

Visite nei giardini storici di Palermo: si comincia con Villa Giulia

Foto ufficio stampa

A partire da questo fine settimana prenderà vita l’iniziativa volta a valorizzare il patrimonio artistico e culturale di parchi e giardini della nostra città. Il primo appuntamento sarà a Villa Giulia, sita sul confine del quartiere Kalsa, tra via Lincoln e il Foro Italico ed adiacente all’Orto botanico cittadino.

Realizzato per iniziativa del Pretore La Grua tra il 1777 ed il 1778, il giardino prese il nome da Giulia d’Avalos moglie dell’allora viceré Marcantonio Colonna da non confondere con l’omonimo Marcantonio Colonna, vissuto nel XVI secolo. Il progetto della villa fu realizzato dall’architetto Nicolò Palma che disegnò un verde pubblico con un perimetro perfettamente quadrato, suddiviso a sua volta in quattro quadrati suddivisi dalle loro diagonali; lo spazio centrale, di forma circolare, fu abbellito da quattro esedre progettate da Giuseppe Damiani Almeyda in stile pompeiano.

A partire da sabato 9, dalle ore 9.30 alle ore 19.00, Villa Giulia sarà luogo di ritrovo per Visite Guidate, pittori e ritrattisti che cercheranno di carpire la magica atmosfera del giardino su carta, usando colori suggestivi. Esposizione di artigianato artistico, realizzazione in estemporanea di oggetti di decoro e creazioni manufatti di antichi mestieri, lavorazione del vetro di murano e vetro soffiato.

In più, domenica 10, spazio anche alla gola, con degustazione e vendita di prodotti tipici siciliani, come salumi di suino nero dei Nebrodi, formaggi, olive iposodiche, creme al pistacchio di Bronte e alla nocciola, miele aromatizzato, torrone delle madonie, pasta di mandorle, cudduredda di Delia, pasticceria di Casteltermini, pane nero di Castelvetrano, conserve e tanto altro. Sarà possibile fare un pic nic all’aperto, permettendo ai propri figli di vivere il giardino, oppure rifornirsi per l’intera settimana, il tutto con ingresso libero.

L’iniziativa, “Fruizione dei giardini storici di Palermo”, realizzata dalla VM Agency, con un progetto in concessione di aiuti “De Minimis” in attuazione del PO FERS 2007/2013 Asse 3 Obiettivo Operativo 3.1.2. Azione 3.1.2. Aa, Assessorato Regionale Beni Culturali, inoltre interesserà nei prossimi week end altri 3 giardini di Palermo nell’ordine: Giardino Garibaldi, Giardino Inglese e Villa Trabia.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Un Commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.