Cronaca

Violenta le figlie per anni, arrestato padre-orco egiziano

Minori violati (foto internet)

Ha violentato le due figlie per anni, adesso è in carcere. Un egiziano di 51 anni, residente nel quartiere San Paolo a Roma, è stato finalmente denunciato dalla minore delle ragazze, ancora quindicenne, che all’ennesimo abuso subito ha deciso di liberarsi da questo peso.

È andata prima dalla sorella maggiore per sfogarsi, dopodiché assieme si sono recate in questura per raccontare tutto. Anche la figlia maggiore dell’uomo, durante l’infanzia, ha subito molestie.

Nel caso della più piccola, le ‘attenzioni’ particolarmente morbose sono iniziate a soli 6 anni. Abituata a dormire nello stesso letto del padre, la piccola subiva palpeggiamenti delle parti intime. Dai 12 anni, però, il 51enne nordafricano non si è più accontentato, andando tragicamente oltre. A volte, durante la notte, svegliava la ragazzina per portarla in cucina e consumare rapporti sessuali. La piccola, per paura di reazioni violente del padre e per la vergogna di quanto subito, per anni si è tenuta tutto dentro, soffocando il trauma delle molestie. Ma dopo l’ultimo oltraggio alla sua dignità e alla sua infanzia, ha deciso di confidarsi con la sorella maggiore e poi, dopo l’iniziale imbarazzo, di raccontare tutto agli agenti. Per l’uomo, quindi, sono scattate le manette e aperte le porte del carcere di Regina Coeli.

Il fenomeno degli abusi sessuali su minori è purtroppo costante in Italia e c’è una difficoltà maggiore nel farlo emergere. Secondo i dati di Telefono Azzurro, riferiti al 2008, 2009 e 2010, nel nostro Paese sono stati segnalati alle Autorità Giudiziare 570 casi. Negli Stati Uniti, invece, solo nel 2009 addirittura 65 mila. Fermo restando che la popolazione degli States è di oltre 300 milioni di abitanti (cinque volte l’Italia), rimane il fatto che da queste parti c’è un’endemica difficoltà nel denunciare.

Chi si macchia maggiormente di questi comportamenti ignobili? Nel 26% dei casi analizzati tra il 2008 e il 2010 è il padre. Nel 7,4% delle volte è la madre. In totale, quindi, quasi nel 35% dei casi il maggiore pericolo proviene dai genitori, figure che per i bambini dovrebbero essere di estrema e totale affidabilità. Sia nei maschi sia nelle femmine, la fascia d’età dei minori più colpita è quella che va dagli 0 ai 10 anni. Nel biennio 2008-2010, le tre regioni dalle quali sono giunte maggiori segnalazioni sono Lombardia, Lazio e Veneto con rispettivamente 65, 64 e 34 casi. Quinta la Sicilia con 22, tre in meno del Piemonte.

Tags
Moltra altro

Articoli Correlati

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.